Siringhe nascoste tra gli scaffali di un supermercato: denunciato sieropositivo

Bologna, un sieropositivo avrebbe nascosto tra gli scaffali di un supermercato alcune siringhe. Ovviamente i militari hanno provveduto a denunciare l’uomo per tentate lesioni personali aggravate. E’ questo quanto accaduto in un piccolo comune di Bologna alcuni giorni fa. In un supermercato ed in un negozio, posti all’interno di un centro commerciale sono state ritrovate tre siringhe.

Bologna, un sieropositivo nasconde le siringe tra gli scaffali di un supermercato

E’ questo quanto accaduto in un comune vicino a Bologna ovvero a Castenaso, dove un sieropositivo avrebbe nascosto delle siringhe in un centro commerciale e posizionate sugli scaffali dapprima di un negozio e poi del supermercato. Poi l’uomo sarebbe uscito facendo perdere completamente le sue tracce. Fortunatamente i carabinieri di Castenaso sono riusciti ad identificare l’uomo, denunciandolo. Subito dopo sono stati effettuati degli esami medici e l’uomo è risultato sieropositivo. Nel momento in cui i militari hanno fermato l’uomo, quest’ultimo era in possesso di circa 55 siringhe nuove e di una documentazione medica che pare attestasse proprio la sua positività all’Hiv. Come già detto, i militari di Castenaso, hanno provveduto a denunciare l’uomo per tentate lesioni personali aggravate.

A Castenaso denunciato un sieropositivo

Questa vicenda sarebbe avvenuta in diversi giorni ovvero quelli compresi tra l’8 e il 18 gennaio al CentroNova. Quest’ultimo è proprio il centro commerciale dove sono state ritrovate le siringhe scoperte da alcuni commessi. Quest’ultimi avrebbero visto questi oggetti misteriosi nascosti tra la merce esposta all’interno di un negozio della galleria e altre invece sugli scaffali del supermercato tra i prodotti di igiene orale. Una volta ritrovate le siringhe poi, gli addetti dei vari punti vendita hanno immediatamente allertato i carabinieri che hanno avviato le indagini. I militari hanno provveduto a sequestrare le siringhe ed hanno anche indagato cercando di raccogliere più testimonianze possibili.

Le indagini

Inevitabilmente i militari hanno visionato le immagini della videosorveglianza. Proprio grazie a queste si è potuto risalire all’uomo. Si tratterebbe di un cliente dello stesso centro commerciale. Non si sa però per quali motivi l’uomo abbia fatto questo gesto. Pare che non abbia voluto nemmeno rilasciare alcuna dichiarazione ai carabinieri. Si presume che il suo obiettivo fosse quello di ferire un cliente che ignaro del pericolo si sarebbe avvicinato per prelevare i prodotti. Sequestrate le siringhe e consegnate al reparto investigazioni scientifiche di Parma per poter effettuare tutte le indagini tecnico scientifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *