Streaming Online Roma Sassuolo diretta live Tv gratis dove e come vedere la partita

Dove e come vedere la partita in Streaming Roma Sassuolo

Roma Sassuolo, sarà quindi valida per la seconda giornata di campionato e scenderanno in campo tra pochi minuti allo stadio Olimpico di Roma. Rappresenta il 50% degli spettatori rispetto alla capienza massima dello stadio. Il calcio d’inizio è fissato per le ore 20:45. Il match sarà trasmesso in diretta TV ed in esclusiva da Dazn. Di conseguenza sarà visibile a tutti gli abbonati su Smart TV compatibile con l’apposita App o in alternativa su tutte le tipologie di televisori che sono collegati ad una console PlayStation 4 o 5 o XBox. Sarà possibile anche collegare il vostro televisore ad un dispositivo Amazon Fire TV stick oppure Google Chromecast o ancora al timvision box. La telecronaca sarà affidata a Stefano Borghi mentre il commento tecnico Curato da Dario Marcolin.

C è stato il tempo della sorpresa, poi della consapevolezza, quindi del dolore, fine della speranza. Nicolò Zaniolo forse, guardandosi allo specchio, vede la sua faccia cambiata dalle altimetrie sentimentali che in poco più di un anno e mezzo la vita gli ha riservato.

Il doppio infortunio alle ginocchia è alle spalle, ma giocare da Predestinato dopo che ruggine e cattivi pensieri sono inseriti nei meccanismi non deve essere facile. È adesso, infatti, che comincia il difficile. Zaniolo ha cominciato a scoprire l’impossibilità – nella Roma o in Nazionale – di essere normale. Per questo, il fatto che stasera all’Olimpico si presenti il Sassuolo, sembra essere quasi un assist del destino. Proprio ai neroverdi, infatti, il 26 dicembre 2018 Nicolò ha segnato la sua prima rete in serie A, quella che fece sussultare tutti, facendo pensare: è nata una stella.

Lo stimolo Perez Adesso, però, la stella Zaniolo – dato al 70-80% della sua forma – deve trovare continuità. Non è un caso, forse, che per fargli scudo José Mou-rinho – atteso oggi dalle mille panchine – ne abbia ripercorso la parabola. «Il club è stato cauto. Lo scorso anno si parlava di un rientro in prima squadra o nell’Europeo, ma è stato bravo ad aspettare. Quando è tornato a lavorare con noi lo ha fatto in maniera graduale.

Doveva andare oltre le “cicatrici emozionali” che lasciano infortuni come il suo. Ora ha dimenticato i problemi». E a stimolarlo, c’è un rinato Car-les Perez: «Il vero Perez del Barcellona non l’ho mai visto a Roma. Quando gioca lui per me non è fare turnover», spiega lo Special One. Ovvio, però, che Zanio-lo potenzialmente è un’altra cosa. «Rispetto a due anni fa. È molto più maturo, anche deve imparare tante cose che arrivano con l’esperienza, È un ragazzo che ha avuto due anni in più per pensare, cosa che magari prima non aveva, visto la velocità con cui andava la sua vita. C’è spazio per migliorare ovviamente, sarei un allenatore scarso se avessi nulla da dare ad un ragazzo di 22 anni. Mi sembra super professionale. Prima di arrivare avevo preso informazioni, si parlava di poca maturità e poca responsabilità.

Posso solamente dire il contrario. E calciatori col suo potenziale tecnico e fisico non ce ne sono tanti». Pellegrini a vita La sensazione perciò – che dovrà essere materializzata dal rinnovo di contratto – è che la Roma voglia blindare Zaniolo per sempre, visto che il ragazzo – diventato papà di Tommaso e recuperato un rapporto sereno con la sua ex Sara -sembra aver voltato pagina. Insomma, quanto basta per mettersi sulla scia di Lorenzo Pellegrini, su cui Mourinho spende parole definitive. «Penso che ogni giorno che passa Pellegrini sia sempre più vicino a firmare il rinnovo. Per me non c’è storia su questo. Io voglio che resti come anche lui lo vuole, la situazione è vicinissima a concludersi per il meglio. Se non dovesse essere così vi dirò l’indirizzo del procuratore così gli ultrà possono prendersela con lui – dice scherzando -. Un capitano lo deve esserlo per oggi e per domani, per questo non ho mai detto in maniera ufficiale prima che lui firmi il contratto. Però sono convinto che firmerà presto e posso dire che sarà il nostro capitano per anni».

Rosa da migliorare Lo farà in una Roma che per Mourinho può migliorare. «La verità è che, se paragoniamo la nostra rosa con quelle di altri club, c’è una differenza significativa. Mi fido però dei miei ragazzi, vediamo cosa succederà a gennaio». I veri titoli di cosa, però, li ha riservati ai media del club. «Tutti dicono che Roma è pazza. Io voglio quella pazzia e quella passione incredibile. La mia natura è competitiva. Nessuno può impedirmi di essere José e non possiamo nasconderci dietro al tempo di cui abbiamo bisogno. Voglio accelerare il processo». Per questo c’è bisogno del miglior Zaniolo.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *