ylenia carrisi nuovo retroscena
News

Ylenia Carrisi compie 51 anni, per Albano e Romina Power è nostalgia

Da un po’ di tempo, ogni volta che arriva il mese di novembre, Romina Power pubblica sul suo profilo social una foto della sua primogenita Ylenia, scomparsa nel nulla a New Orleans nel 1994. Questo è il suo modo di fare gli auguri di compleanno alla sua ragazza che è nata il 29 novembre del 1970 e quest’anno avrebbe compiuto 51 anni. Inoltre nell’artista americana non è si mai sopita la speranza che Ylenia venga ritrovata viva, da qualche parte del mondo.

Pubblicare continuamente, per almeno trenta giorni, i suoi scatti potrebbe dunque riaccendere l’attenzione sul suo caso. “Novembre ritorna ogni anno. Puntuale come la notte. Puntuale come la speranza. Ogni anno, soggiornando ancora testardamente dentro di me. E costantemente scuotendo i ricordi nei meandri segreti del mio cuore”, ha scritto Romina nel primo giorno del suo mese magico, quello in cui, giovanissima, è diventata mamma per la prima volta. La Power ha poi mostrato una foto con Ylenia e Yari piccolissimi. I due bimbi, infatti sono nati a distanza di due anni e mezzo l’uno dall’altra.

Albano, dal canto suo, ha sempre avuto un atteggiamento diverso su quest’argomento. Si è protetto dal dolore in un’altra maniera, ovvero ha chiesto al Tribunale la dichiarazione di morte presunta della figlia. Un gesto che, all’epoca, non pare essere piaciuto alla Power.

Secondo il cantante la tesi più probabile è quella che la figlia si sia gettata nelle acque del Mississippi. In molti sostengono che, proprio questa visione diametralmente opposta dell’affrontare le cose, abbia creato la frattura che ha portato poi la Power e Carrisi al divorzio. Ylenia aveva una vena artistica molto forte come la madre, amava dipingere, viaggiare e ascoltare le storie delle persone che incontrava sul suo cammino.

Amava andare spesso in America a trovare la nonna Linda Christian con cui aveva un ottimo rapporto e parlava correttamente molte lingue. “Con Ylenia, in uno di quegli show televisivi che lei odiava tanto”, scrive, poi, in un altro giorno di novembre, Romina sotto ad una foto che la ritrae insieme alla primogenita adulta, entrambe felici e sorridenti. Evidentemente, però, la ragazza non amava le luci dei riflettori e andava, ospite coi genitori, nelle trasmissioni tivù solo per far piacere a mamma e papà.

Temperamento ribelle e tanta voglia di andare alla scoperta del mondo, secondo Carrisi Ylenia era la più geniale di tutti i suoi figli. “Amava ogni forma d’arte. Scriveva, dipingeva e si cimentava nella scultura, oltre alla passione per la fotografia” ha affermato la Power. Qualche anno fa, durante un’intervista rilasciata a Maurizio Costanzo, Romina ha dichiarato: “Quando torno a parlare di Ylenia lo faccio perché spero che qualcuno ascoltando le mie parole, in qualunque parte del mondo, capisca che si tratta di lei e le dica che io sono sua madre.

Sono infatti convinta che sia stata rapita, che l’abbiano drogata e abbia perso la memoria. Una madre sente se suo figlio è vivo”. “Se si scoprisse che è viva è ovvio che anch’io sarei la persona più felice del mondo. Spero che Romina abbia ragione”, aveva ribattuto Carrisi, più scettico.

Ovviamente in questi anni sono uscite molte indiscrezioni su dove potrebbe trovarsi la donna. C’era chi sosteneva fosse in un convento in Arizona e chi diceva di averla avvistata a Santo Domingo. Si è sempre trattato di semplici bufale che gli stessi Albano e Romina hanno smentito
seccamente, arrabbiandosi molto per l’attenzione ingiustificata che era stata data dalla stampa.

L’unica certezza è che il 29 novembre sarà un giorno particolare sia per Carrisi che per la Power. Magari si faranno una telefonata o si vedranno di persona per onorare la memoria della loro primogenita, chi lo sa. Il cantante è molto impegnato ad esibirsi sui palchi di mezza Europa, mentre Romina affronta questo difficile novembre avvolta dal calore e dall’affetto degli altri suoi figli, sempre pronti a sostenere la mamma.


Controcopertina.com è un giornale online approvato anche da Google News. Per ricevere i nostri aggiornamenti e restare informato su questo argomento ti invitiamo a seguirci sul nostro profilo ufficiale di Google News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *