A 102 anni rinnova la patente: la prima la prese quando in Italia c’era ancora il Re

142

Mario Bonetti ha 102 anni e ha ancora una patente di guida valida. Quanti chilometri ha percorso? Il numero potrebbe facilmente superare i 3,5 milioni, considerando che ha preso la patente prima che l’Italia diventasse una Repubblica e che l’ha rinnovata nel 2012.

Recentemente Mario, che ha spento le 102 candeline il 6 maggio scorso, ha espresso l’intenzione di rinnovare nuovamente la patente. D’altra parte, la salute lo assist, è ancora perfettamente lucido e – dal suo punto di vista – non c’è motivo di tenere parcheggiata la sua Fiat Panda. Al contrario, ci sono ancora molti chilometri da percorrere sulle strade di Viareggio, dove vive e dove è ben noto per essere fratello dell’artista Uberto e cognato di Giovanni “Menghino”, un carrista del Carnevale che non sarà mai dimenticato.

“Zio è una forza della natura – ha raccontato a La Nazione la nipote Adriana, figlia di Uberto – . Non sente la fatica, gode di una buona vista, è curioso, intelligente e ci sente anche bene”. Si è presentato alla visita annuale per il rinnovo della patente senza timori, e il timbro è stata una semplice formalità. “L’esaminatore – prosegue la nipote – gli ha solo consigliato di fare sempre e comunque la massima attenzione, ma con zio ha sfondato una porta aperta perché è molto prudente”. Con la sua Panda Mario, ex geometra, percorre  ogni giorno un percorso che conosce alla perfezione. Da casa agli hangar del carnevale e ritorno. “Poi – spiega sempre Adriana – fa i suoi giretti, in un raggio molto ristretto. Non si allontana, ha la lucidità per frenare anche la sua voglia di indipendenza”.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.