Adriano Pacifico ritrovato a Ventimiglia: “Non sapevo mi stessero cercando”

51

Adriano Pacifico, cuoco modenese di 32 anni, scomparso in bicicletta mentre percorreva il cammino di Santiago de Compostela, è stato ritrovato sano e salvo a Ventimiglia.

Il Corriere della Sera riporta le parole che l’uomo ha detto alle forze dell’ordine: “Non volevo più continuare il Cammino di Santiago che avevo intrapreso settimane fa, venendo dalla Francia, perché volevo tornare a casa”. Il 32enne pare non fosse una conoscenza delle ricerche avviate dalla sua famiglia.

“Stamattina presto abbiamo visto in stazione un ragazzo con una bici che somigliava ad Adriano Pacifico, ci siamo avvicinati e abbiamo iniziato a parlargli per capire se fosse proprio il 32enne che la famiglia cercava da tempo e, quando lui ci ha confermato la sua identità abbiamo sorriso“, hanno detto gli agenti della Polfer di Ventimiglia.

Grande gioia è stata espressa dalla mamma dell’uomo, Grazia Mansueto: “Non so descrivere le emozioni che sto provando. Ma adesso consentitemi di mettermi in contatto con la Polfer di Ventimiglia perché voglio essere sicura che sia proprio lui. E poi certo, voglio ringraziare gli agenti”, ha detto sempre al quotidiano di via Solferino. La donna era volata anche in Francia, dove Adriano era stato visto l’ultima volta prima di sparire nel nulla.

L’uomo di 32 anni, partito in bicicletta per Santiago de Compostela, non dava notizie di sé dall’11 luglio, quando aveva parlato con la madre tramite una videochiamata. Le aveva detto di essere malato, ma poi la famiglia aveva perso le sue tracce. Hanno presentato una denuncia alle autorità e hanno lanciato un appello al pubblico sui social media e gli organi di stampa. Poi, il 19 luglio, si è scoperto che Adrian aveva trascorso una notte in un ostello a Saint Gilles, tra Marsiglia e Montepellier. Le ricerche sono proseguite fino al lieto fine di oggi.

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.