“Anch’io sono Giorgia, ma non rompo i cog***oni”, sfogo della cantante contro Meloni

93

Nel turbine di una campagna elettorale fulminea come quella iniziata da pochi giorni e che proseguirà spedita fino alla fine di settembre, influencer e personaggi noti del mondo dello spettacolo e della musica diventano fondamentali per arricchire l’agenda quotidiana. Uno dei leitmotiv politici più chiacchierati degli ultimi anni è quello attribuito a Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia che avrà un ruolo di primo piano in questa corsa elettorale. Si tratta di “Io sono Giorgia”, oggetto dibattiti e parodie di vario genere, che nasce da un discorso della Meloni risalente all’ottobre 2019 e che è diventato addirittura il titolo del suo libro autobiografico. In seguito è stato tradotto in spagnolo.

Nelle scorse ore, la cantante Giorgia ha postato su Instagram una storia sintomatica di una certa frustrazione. “Anch’io sono Giorgia”, ha scritto, “ma non rompo le scatole a nessuno”. La campagna elettorale, che si preannuncia accesa, si articolerà secondo uno schema ben preciso, in cui artisti e personaggi pubblici con poca esperienza in politica si opporranno al candidato della coalizione più quotata, che sembra destinato a diventare il primo premier donna d’Italia.

Da Elodie a Giorgia, gli attacchi a Giorgia Meloni

Oggi il caso di Giorgia Meloni è simile a quello di Elodie di qualche giorno fa. In un tweet, l’artista ha espresso la sua rabbia nei confronti di Fratelli d’Italia, il partito dalla Meloni. Ha scritto: “A me sinceramente fa paura”. Resta da vedere se questo tipo di sfogo produrrà o meno un effetto positivo. Potrebbe rendere la Meloni più forte se le persone provano ostilità nei suoi confronti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.