Avete mai visto la moglie di Gianluigi Nuzzi, lei è bellissima: Quarto Grado

Gianluigi Nuzzi è un noto giornalista italiano alla guida di Quarto Grado ed è anche sposato. Il conduttore ha una bella moglie che non è conosciuta da molte persone, ma è una donna con talento e hobby che sono gli stessi del marito.

Nuzzi è un giornalista molto noto che nella sua carriera ha affrontato temi delicati e casi pesanti. È anche un saggista! Nuzzi ha iniziato a praticare il giornalismo nel 1996 per importanti testate, tra cui il Corriere della sera, Il Giornale e Panorama. Arrivato a rete 4 nel 2013 conduce tuttora Quarto Grado.

Cosa sappiamo della vita privata di Nuzzi? Il noto volto televisivo soffre di cicatrici sul viso che sono il risultato di un grave incidente subito anni fa. Nuzzi ha conosciuto sua moglie mentre erano entrambi giornalisti che lavoravano insieme – lei si chiama Valentina Fontana .

La moglie di Gianluigi è milanese, si è laureata in lettere e filosofia all’Università Statale di Milano. Subito dopo è entrata nel mondo del lavoro come giornalista freelance. La giornalista ha lavorato per il quotidiano Libero ed è molto apprezzata nel suo campo giornalistico.

Valentina ha formato una famiglia con il suo affascinante Nuzzi e ha dato alla luce finora due bambini che sono previsti avere anche molti fratelli! La giornalista divide il tempo tra gli impegni della carriera quando è possibile, ma gestisce anche gli interessi di Gianlugi in quei momenti in cui non può essere presente lui stesso.

Condividendo interessi simili, amano passare il tempo insieme leggendo storie per bambini dopo che i loro figli vanno a letto..

Gianluigi Nuzzi, un famoso giornalista in Italia, ha una relazione amorosa invidiabile con sua moglie Valentina. Lei è molto attiva sui social media e spesso condivide le sue passioni o le loro giornate insieme.

Oltre a lavorare duramente ogni giorno per rendere il mondo del giornalismo migliore per tutti, a volte le piace anche passare del tempo con i suoi figli! Come mamma ovviamente li ama più di ogni altra cosa al mondo.

Siamo sicuri che Gianluigi si sente ugualmente benedetto perché lavora a casa la maggior parte del tempo, dove può stare vicino ai suoi cari e allo stesso tempo adempiere a tutti i suoi obblighi di lavoro in modo efficiente. Cosa c’è di ancora più incredibile in questa storia? Il fatto che sono riusciti a conciliare con successo vita lavorativa e vita familiare mantenendo la felicità per se stessi – chi potrebbe chiedere di più?

Ha condotto la puntata di Quarto Grado del 14 gennaio al gelo del terrazzo della sua casa milanese. Gianluigi Nuzzi, risultato positivo al Covid, ha presentato il programma in modalità “smart working”. E i telespettatori, e i social, si sono subito molto incuriositi sul colbacco indossato…

Gianluigi, cominciamo dall’inizio: non ha avuto paura di prendere freddo e peggiorare la sua condizione?

«Intanto ora sono negativo e il Covid me lo lascio alle spalle. Quello del venerdì è un appuntamento importante con il nostro pubblico e il collegamento via Skype non sempre garantisce una buona qualità audio-video.

Non è che io poi emerga per indiscussa bellezza, per cui ho insistito perché almeno l’immagine fosse buona Quando I anche Alessandra Viero è risultata positiva, allora abbiamo deciso che io conducessi dal terrazzo in diretta e lei via Skype.  A farmi venire questa idea sono state le mie origini napoletane da parte di padre. Mi sono detto: dobbiamo trovare una soluzione al problema. E ci siamo arrangiati molto bene».

Avrà messo in subbuglio il palazzo. Anzi, il quartiere. «La puntata è andata avanti nella sicurezza rispettato le distanze perché erano posizionati sul balcone del vicino e indossavano regolarmente le mascherine. Sì, i condomini erano incuriositi. Le persone dei palazzi di fronte guardavano dalle finestre. N on dimentichiamoci che quella sera, fuori, la colonnina di mercurio segnava 1 grado sottozero».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.