Bimbo di 4 anni si perde in spiaggia: il padre se ne accorge un’ora dopo

21

Domenica 3 luglio, sulla spiaggia di Pescara di fronte al lungomare Matteotti, l’emergenza ha mobilitato i bagnini e i titolari del Lido L’Adriatica.

Un bambino di 4 anni è stato scoperto domenica 3 luglio mentre passeggiava sulla spiaggia di Pescara, vicino al lungomare Matteotti. Secondo quanto riportato dal Messaggero, il padre è stato scoperto solo un’ora dopo, quando si trovava sotto l’ombrellone a qualche centinaio di metri di distanza e pare non si sia accorto di nulla.

Secondo il direttore del Lido L’Adriatica Stefano Baldassarre, il bambino proveniva da La Tramontana, era disorientato e chiedeva aiuto. “Lo abbiamo assistito immediatamente, cercando di capire chi fosse. Dopo un’ora, un amico di famiglia lo ha riconosciuto e ha telefonato al papà, che è rimasto sconvolto dalla notizia ma che pochi minuti dopo ha potuto riabbracciare il figlio”.

Sono molte le situazioni di emergenza durante l’estate. Domenica 26 giugno, un bambino si è allontanato dal padre e risultava disperso sulla costa adriatica di Rimini. Erano le 11.30 e il ragazzo è stato finalmente rintracciato al bagno 125, a pochi chilometri dalla sua “base di partenza”, il 31, grazie alla polizia che, allertata dell’accaduto, ha immediatamente inviato gli agenti del Nucleo antiabusi. Padre e figlio si trovavano a Rimini per l’ultimo giorno di vacanza prima di rientrare oggi a Bolzano, la loro città natale.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.