Charlene di Monaco, per lei non c’è pace: cosa accade a suo marito Alberto?

Confusione e allerta nel Principato di Monaco: tutti gli occhi sono puntati sul web, dove sono stati pubblicati una serie di documenti -ribattezzati “dossier della Rocca” – che denigrano quattro persone vicinissime al sovrano, accusandole di speculazioni immobiliari. Alberto sarebbe furioso: ritiene che quanto apparso Online e le indiscrezioni dei mesi scorsi sulla salute della moglie siano una strategia che mira a screditarlo e indebolirlo per sottrargli potere

Tira una brutta aria nel Principato di Monaco. E no, non si tratta solo dei venti di guerra che spirano dall’ucraina verso l’Europa. Quel che sta accadendo non supera per il momento i confini del piccolo, ma ricco Stato che si affaccia sulla Costa Azzurra.

Viverci è prestigioso e lo spazio è ristretto, tuttavia le gru lavorano incessantemente alla costruzione di dimore di lusso che si sviluppano in altezza. E sarebbe proprio il mercato immobiliare l’ascia con cui qualcuno starebbe tentando, secondo quanto risulta da una indagine del giornale francese Le Monde, di demolire il trono del principe Alberto. Un complotto, pare, in piena regola, su cui sono state aperte due indagini, a Monaco e a Parigi.

Tutto è iniziato a settembre, quando prima su YouTube e poi su altri social network è comparso un video anonimo che prendeva di mira un membro dell’entourage del principe Alberto. Fosse finita lì, il filmato sarebbe stato derubricato come opera spiacevole di un pazzo.

Ma nei giorni successivi sono comparsi sul web siti Internet (così sofisticati da rendere impossibile risalire al o ai proprietari) che hanno pubblicato articoli e documenti con pesantissime accuse di presunte speculazioni immobiliari che sarebbero state compiute dai 4 uomini più vicini ad Alberto: Didier Linotte, presidente della corte suprema di Monaco; Claude Paimero, commercialista e amministratore delle proprietà del sovrano; Laurent Anseimi, capo di gabinetto del principe, e Thierry Lacoste, avvocato di Alberto.

Costoro sono stati soprannominati “il club dei 4” all’intemo dei documenti comparsi sul web che compongono il cosiddetto “dossier du Rocher”, dossier della Rocca. La tesi di fondo del dossier è sempre la stessa: il presunto club dei 4 agirebbe alle spalle del sovrano (ritenuto debole e poco autorevole) e avrebbe avviato una vera e propria faida contro l’immobiliarista considerato più potente a Montecarlo.

Anche costui, in ogni caso, è finito nel mirino del “corvo” autore dei dossier, assieme al progetto immobiliare del prestigioso quartiere dell’Annonciade 2. Su tutto questo e sulla sua presunta amicizia con alcuni oligarchi russi il principe ha un’idea precisa: ritiene che qualcuno voglia screditarlo a tal punto da costringerlo a rinunciare al trono. Fin dal suo insediamento nel 2005, del resto, il sovrano aveva annunciato un’operazione trasparenza nel Principato che nei fatti ha dato fastidio a molti. Ma c’è di più.

Alberto ritiene che tutte le voci sulla salute di sua moglie Charlene siano state diffuse ad arte proprio per dare all’opinione pubblica l’immagine di un sovrano isolato e in balìa degli eventi. Del resto le indiscrezioni sulla principessa non si sono mai fermate: la malattia che le avrebbe causato una ingente perdita di peso, la presunta crisi di coppia con Alberto e addirittura una ancor più presunta richiesta di divorzio.

Di certo, in tutto questo, c’è solo che Charlene non appare in pubblico da inizio novembre (o almeno così è stato fin quando questo numero di “Diva e donna” è andato in stampa). Di lei, dal rientro dal Sudafrica dove si è ammalata e ha subito quattro interventi chirurgici, si sono perse le tracce. Dopo un periodo di riabilitazione trascorso in Svizzera, Charlene è tornata a Montecarlo, dove ha potuto riabbracciare i suoi bambini, i gemelli Jacques e Gabriella.

Nessuno l’ha vista però. Alcuni ritengono che viva lontano da palazzo, nella tenuta di Roc Agel tanto amata dalla mamma di Alberto, l’attrice Grace Kelly. Altri pensano che la principessa sia a Nizza, altri in Corsica, altri ancora che sia già ripartita verso la Svizzera, come affermato da un programma tedesco che ha mostrato un fotogramma di come apparirebbe ora Charlene. Dimagrita, con i capelli biondo platino, in aeroporto. Davvero la donna pronta a salire su un aereo è la moglie di Alberto? Si fa fatica a crederlo. Insomma, il mistero è fittissimo. Solo Alberto potrebbe rivelare di più, ma non lo farà finché non sarà il momento. Il suo intento è proteggere la moglie. Ma chi proteggerà lui dalle insinuazioni del “corvo” del dossier della Rocca?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.