Chi è Filippo Ferlazzo, l’uomo che ha ucciso a bastonate l’ambulante nigeriano a Civitanova Marche

91

È stato arrestato per omicidio e rapina Filippo Ferlazzo, il 32enne salernitano che ieri pomeriggio ha ucciso a bastonate Alika Ogorchukwu, un ambulante nigeriano di 39 anni, in corso Umberto I a Civitanova Marche. Ha colpito più volte la vittima con una stampella che quest’ultima utilizzava per camminare dopo un incidente lo scorso anno: era stato investito da un ubriaco sinistro era in sella a una bicicletta, riportando una lesione nervosa permanente al polpaccio sinistro. Poi, quando è caduto a terra, gli è salito sopra tenendogli la testa schiacciata sul terreno. Il salernitano è stato poi arrestato per omicidio e rapina perché ha anche rubato il cellulare dell’ambulante prima di allontanarsi.

L’aggressore, secondo un uomo di 32 anni che è stato arrestato dopo essere stato identificato dalle telecamere di sorveglianza, era arrabbiato per quelle che interpretava come molestie dell’ambulante nei confronti della sua ragazza. Il movente dell’assassino sarebbe stata una frase detta dall’ambulante a una donna: “Bella compra i miei fazzoletti o dammi un euro”. Secondo il 32enne, la sua ragazza era stata importunata in questo modo. Almeno questa è la fornita da Ferlazzo agli inquirenti.

Ferlazzo, originario della Campania, vive a Civitanova Marche da diversi anni. Ha piccoli precedenti penali ed è difeso d’ufficio dall’avvocato Roberta Bizzarri. In queste ore dovrebbe essere assegnato nel carcere di Montacuto, mentre gli inquirenti lavora per fare luce eventi sugli eventi dell’omicidio. Gli agenti hanno trasportato il corpo della vittima all’obitorio dell’ospedale di Civitanova Alta; si come i risultati dell’autopsia per fare ulteriore luce sul caso.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.