Chi era Al Zawahiri, il leader terrorista più ricercato?

24

“Uno dei capi di Al Qaeda” più ricercato dall’Interpol e dall’FBI  dagli attacchi alle torri gemelle dell’11 settembre 2001,  Al Zawahiri , è stato assassinato questa domenica . Il leader radicale era sul balcone di una residenza di Kabul quando un drone statunitense gli ha sparato contro due missili Hellfire. Ma chi era Al Zawahiri? Ecco il profilo di questo medico di poche parole che fin da giovanissimo è stato legato al terrorismo islamico.

Il leader egiziano è nato nel 1951 in una famiglia borghese del quartiere Cairo di Giza e, fin dall’adolescenza, il suo nome è stato associato a quello dell’Islam più rigoroso, purista e intransigente. All’età di 15 anni fu arrestato con l’accusa di appartenere all’allora fuorilegge Fratelli Musulmani , e in seguito si unì al gruppo terroristico Jihad (Guerra Santa).

Fin dall’adolescenza il suo nome è stato associato a quello dell’Islam più rigoroso, purista e intransigente.

La prima azione terroristica di cui è accusato è quella di aver partecipato all’assassinio nel 1981 del presidente egiziano Anwar el Sadat (1970-1981) durante una parata militare al Cairo, per la quale ha trascorso tre anni in prigione. Dopo essere stato rilasciato, iniziò un viaggio che lo portò in Arabia Saudita e Pakistan. A Pesháwar ha collaborato con i combattenti che stavano combattendo in Afghanistan , ha incontrato e si è unito al fondatore di Al Qaeda, Bin Laden , dal quale non si sarebbe separato fino al suo assassinio da parte delle forze statunitensi

Infatti, dopo la morte nel 1997 di Abdullah Azzam , mentore religioso di Bin Laden, Al Zawahiri divenne l’ideologo del gruppo e si trasferì nei campi di addestramento di Al Qaeda in Afghanistan. Un anno dopo, è stato uno dei firmatari della “fatwa” (editto religioso) di Bin Laden, in cui gli è stato ordinato di attaccare deliberatamente gli interessi degli Stati Uniti. Per più di due decenni è stato legato ad attacchi in tutto il mondo ed è stato persino condannato a morte in diversi paesi.

Una delle ultime volte in cui il leader terrorista è apparso in un video prima della sua morte è stato in una registrazione rilasciata da Al Qaeda in occasione del ventesimo anniversario degli attentati dell’11 settembre. In questi anni di leadership ha visto come Al Qaeda si sia allontanata sempre più dai suoi obiettivi ed è emerso un grande rivale, il gruppo dello Stato Islamico (EI), nato da una scissione nella sua organizzazione.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.