Compra della bigiotteria online e trova un anello d’oro indossato da un capo vichingo più di 1.200 anni » Scienze Notizie

21

Un anello prezioso è stato scoperto mescolato alla bigiotteria di una donna che aveva acquistato una pila di articoli online in Norvegia. L’archeologa Unn Pedersen ritiene che l’anello trovato da Mari Ingelin Gausvik Heskestad risalga alla tarda età del ferro e sia stato probabilmente indossato da un uomo. Probabilmente è stato realizzato con materiali leggeri durante questo periodo, che è durato dal 400 all’800 d.C., e l’archeologa l’ha notato in un’asta online, come ha notato per braccialetti, orecchini e ciondoli a buon mercato. Unn Pedersen ha dichiarato: “Si conoscono alcuni tipi di anelli dell’epoca vichinga, anche nelle tombe norvegesi. Di questo periodo si conoscono anelli in oro, argento e una lega di rame dorato”.

Nel 2019 è stato scoperto in Norvegia un anello di un capo vichingo, il che suggerisce che anche questo anello potrebbe essere stato indossato da un capo vichingo. Sono necessarie ulteriori ricerche per confermare che questo anello apparteneva a un capo vichingo. Sia gli uomini che le donne indossavano gioielli durante il periodo vichingo, che servivano come simbolo del loro status e della loro ricchezza. I gioielli d’argento erano molto diffusi, ma quelli d’oro indicavano che chi li indossava era una figura di spicco nella propria comunità e possedeva maggiori ricchezze.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.