Elodie: “Sono innamorata di Marracash, nessuno sarà mai alla sua altezza”

19

Elodie ha confessato il suo amore per Marracash durante La Confessione di Peter Gomez, dicendo: “È la persona che amerò di più in tutta la mia vita”.

Elodie apparirà nel finale di stagione de La Confessione, che andrà in onda su Nove in tarda serata, venerdì 15 luglio, per parlare di Marracash. Peter Gomez modererà la trasmissione, che si concentrerà sull’artista romana Elodie. Oggetto del gossip è il riavvicinamento dell’artista al rapper Fabio Bartolo Rizzo, tornato in Italia. Due sere fa è stato visto al suo concerto torinese mentre le cantava i versi di “Crazy Love”. È la persona che amerò di più in tutta la mia vita”, ha rivelato l’artista.

La confessione di Elodie su Marracash

“Nessun prossimo fidanzato sarà mai all’altezza di Marracash” per Elodie che a La Confessione ha raccontato di quanto sia importante la presenza del rapper nella sua vita: “E’ rimasto molto affascinato da me come essere umano perché ero diversa da quello che facevo vedere in tv. Mi diceva: ‘La tua storia in realtà è un punto di forza’. Io, però, avevo ancora molta paura della critica, cosa che oggi ho sempre meno”. L’artista romana ha proseguito dichiarando che Fabio Bartolo Rizzo alias Marracash è “una persona molto importante per me, se ho bisogno di un parere, se ho un’idea, un dubbio, spesso mi confronto con lui”.

“È la persona che amerò di più in tutta la mia vita”

In un’intervista al Corriere lo descrisse come “animalesco”, così il conduttore Peter Gomez le ha chiesto cosa volesse dire con quelle parole. “È un uomo. Ha una silhouette elegante, ha sia l’eleganza che un animo animalesco. E’ tante cose, è difficile spiegare Fabio, questa è la verità, è molto difficile. Però la cosa che mi piace è nello sguardo di una persona che non è mai…” ha spiegato, senza concludere la frase. Così è stata inevitabile la domanda “sei ancora innamorata?”. Elodie è stata sicura nel rispondere di amarlo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.