“Giorgia Meloni entusiasta da Giulia Salemi, la vuole per una campagna contro la violenza sulle donne”


Secondo quanto riportato dalle pagine del settimanale Oggi, Giorgia Meloni avrebbe espresso il suo apprezzamento per l’intervento di Giulia Salemi alla Camera e starebbe pensando a un progetto in cui utilizzerebbe la Salemi come volto di una grande campagna di sensibilizzazione.

Giorgia Meloni guarda Giulia Salemi, che ha parlato alla Camera dei Deputati contro la violenza sulle donne. Secondo quanto riportato, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi è rimasto positivamente colpito dall’intervento dell’influencer. Potrebbe essere l’inizio di una collaborazione più strutturata.

La proposta che Giorgia Meloni avrebbe in mente per l’influencer

Secondo un articolo di Oggi, Giorgia Meloni ha in mente un progetto che prevede di mettere Giulia Salemi come volto di una grande campagna di sensibilizzazione. “Il premier ha intenzione di utilizzarla da vicino come volto di una campagna di sensibilizzazione più amichevole per combattere la discriminazione di genere”, si legge. L’obiettivo della Salemi è quello di distaccarsi dall’immagine dell’influencer fine a se stessa, capace di ricoprire ruoli in tv e di sfruttare la sua sfera di influenza al servizio del pubblico, soprattutto su temi socialmente caldi.

Giorgia Meloni, 45, ha molto apprezzato l’intervento che l’influencer di origini persiane Giulia Salemi, 29, ha di recente tenuto a Montecitorio, su invito della Presidenza della Camera, contro la violenza sulle donne. E così la premier progetta di utilizzarla a breve giro come testimonial di una più ampia campagna di sensibilizzazione per combattere le discriminazioni di genere. Dal Grande Fratello Vip alle battaglie civili, il passo è notevole. Tanto che per la bella iraniana il futuro potrebbe significare una inaspettata svolta professionale.

Come ha reagito Giulia Salemi quando ha ricevuto l’invito alla Camera

Mi sono chiesta ‘Perché io? Sarò la persona giusta?’. Poi ho pensato che, se avevano chiamato, un motivo c’era”, ha raccontato alle pagine di Chi dopo il suo intervento alla Camera sulla violenza di genere. “Il mondo digitale sa avvicinando i giovani alle istituzioni e il mio video è arrivato a milioni di persone. Mi sono emozionata, succede quando qualcosa mi sta veramente a cuore. Ho ricevuto messaggi di donne che hanno trovato il coraggio di denunciare, ma hanno bisogno di tutela e protezione. Molte persone hanno paura perché si rischia di morire prima che vengano presi provvedimenti seri. Servono leggi più severe”. Nella giornata del 25 novembre, Giorgia Meloni ha presentato la reazione sulla violenza di genere in Senato spiegando: “Siamo molto concentrati sulla materia della lotta alla violenza contro le donne, alle discriminazioni di genere” assicurando di voler lavorare molto non solo sul piano legislativo ma anche su quello delle campagne di sensibilizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *