Il fisco ha pignorato 9 milioni di euro a Tiziano Ferro

19

Il cantautore Tiziano Ferro è coinvolto in un contenzioso legittimo da quasi 10 milioni di euro con l’Agenzia delle Entrate (Irpef).A soli sei mesi dall’uscita in Italia del suo ultimo album “Nuovi Spazi”, lo scorso 20 luglio il Tribunale civile di Latina ha convalidato il sequestro di beni per 9 milioni di euro presso la “Tzn Srl”, società collegata al cantante, che avrebbe omesso di pagare Irpef e Irap tra il 2006 e il 2008.

Nel 2013 Ferro era stato accusato di evasione fiscale e condannato a dover pagare 3 milioni di euro per “compensi non dichiarati” pari a 2.038.956 euro più IVA imponibile per 1.373.978 euro. Dopo ricorsi e contenziosi legali con il fisco nel 2017 era stato assolto con formula piena dalla Corte d’Appello.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.