La moglie di Paolo Borsellino era Agnese? Avevano figli? Qual è stata la causa della morte e c’è un libro?

16

Agnese Piraino Leto è rimasta al fianco di Paolo Borsellino durante tutte le battaglie che ha combattuto, che è quello che era.

Il 19 luglio 1992 Paolo Borsellino, magistrato antimafia assassinato in via D’Amelio, aveva una moglie, Agnese Piraino Leto. La donna gli è stata accanto durante tutte le sue lotte e lo ha ricordato anche dopo la sua morte. Nonostante il suo continuo impegno nell’assisterlo e nel ricordarlo dopo la sua morte, è spesso sconosciuta. Chi era dunque? Scopriamolo insieme.

Paolo Borsellino: chi era la moglie Agnese?

Agnese Piraino Leto, moglie di Paolo Borsellino, è nata a Palermo nel 1941. Poiché il padre, magistrato e poi presidente del tribunale di Palermo, era palermitano, si innamorò presto di Paolo Borsellino, un giovane magistrato con idee simili. Si sposarono il 23 dicembre 1968 e, a causa delle minacce che mettevano continuamente a repentaglio il loro benessere, la lotta antimafia continuò. La morte di Paolo Borsellino nella strage di Via D’Amelio, il 19 luglio 1992, sconvolse Agnese Piraino Leto, che con lui perse l’amore della sua vita.

Figli

Paolo Borsellino e la moglie Agnese dopo le nozze del 1968 hanno avuto tre figli: Lucia, Fiammetta e Manfredi.

Libro

Anche dopo la tragica morte del marito, Agnese Piraino Leto si rifiutò di smettere di lottare contro la mafia. Ha mantenuto il suo riserbo e la sua eleganza mentre continuava a combattere la mafia, rifiutando di partecipare ai talk show televisivi, preferendo invece eventi pubblici e commemorazioni. Con il giornalista Salvo Palazzolo ha scritto una biografia appassionata ed emozionante, Ti racconterò tutte le storie che potrò.

Causa morte

Agnese Piraino Leto, è venuta a mancare nel 2013 in seguito a una lunga malattia. La cronaca del tempo racconta che la donna sia morta stringendo tra le mani una foto dell’amatissimo marito.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.