La vera storia di Albano Carrisi, da Romina Power a Loredana Lecciso, sua figlia Ylenia e altri figli


Come altri artisti come Luis Miguel o Juan Gabriel, Al Bano Carrisi è uno dei cantautori più popolari e internazionali in Italia. Il biopic sarà prodotto dalla RAI, la catena statale del paese transalpino, e ripercorrerà la carriera dell’artista dai suoi complicati inizi ad oggi, attraverso il suo complicato matrimonio con Romina Power. Come annunciato dallo stesso Al Bano, avrà per la serie con la partecipazione della mitica Sofia Loren.

La RAI, la televisione pubblica italiana, in collaborazione con una casa di produzione privata sta preparando una serie di finzione sulla vita e gli amori di Al Bano Carrisi. Tra gli attori che faranno parte della serie ci sono Filippo Scotti, Checco Zalone e Sofia Loren. La diva italiana, secondo alcuni media, interpreterà la madre del cantante italiano. La serie ripercorrerà la vita dell’artista, compreso il suo matrimonio con Romina Power e la tragica scomparsa di sua figlia Ylenia.

Albano Antonio Carrisi nato a Cellino San Marco il 20 maggio 1943, è uno dei più importanti e influenti compositori della musica italiana. Nel corso della sua carriera, dal 1965 ad oggi, ha vinto 26 dischi d’oro e 8 dischi di platino.

Romina Power e Albano Carrisi sono stati per tre decenni una delle coppie più famose d’Europa. In Italia erano qualcosa di simile a quello che Victor Manuel e Ana Belén rappresentavano in Spagna, l’unione di una cantautrice di sinistra con una bellissima attrice cinematografica. Naturalmente, nel caso degli italiani, c’era sempre un punto di formaggio in loro.

Romina Power era una bella giovane donna discendente dall’aristocrazia hollywoodiana. Suo padre era Tyrone Power, una delle grandi star del cinema classico. Sua madre, Lindia Christian, una bellissima attrice messicana trapiantata alla Mecca del Cinema.

Linda e Tyrone si sono conosciuti alla fine degli anni Quaranta quando la messicana stava cercando di farsi strada con i ruoli di Latina nel cinema americano. Il suo matrimonio significava che era sempre un po’ all’ombra di suo marito. Dopo essersi sposati nel 1949 trascorsero la luna di miele in Spagna. Due anni dopo il loro matrimonio nacque Romina e nel 1953 Taryn. Entrambi hanno seguito le carriere dei loro genitori.

Tyron Power e le sue figlie Romina e Taryn.

Nel 1956 Tyrone e Linda divorziarono. Linda si trasferì a vivere in Europa e ebbe una relazione con il pilota spagnolo Alfonso de Portago, che morì in un incidente durante una gara nel maggio 1957. Pochi minuti prima della sua morte, Linda voleva dargli fortuna con un bacio che è stato ritratto dalla stampa italiana, che ha battezzato l’istantanea come “il bacio della morte”.

Le tragedie non finirebbero qui nella vita del Potere. Tyrone morì nel novembre 1958 a Madrid, durante le riprese della coproduzione Salomone e la regina di Saba che recitò con la diva italiana Gina Lollobrigida. Ed è stato sostituito da Yul Brynner. Il padre di Romina si era sposato pochi mesi prima di morire con Deborah Jean Montgomery Minardos, una donna molto più giovane di lui, che era incinta al momento della morte dell’attore. Il figlio postumo sarebbe Tyrone Power IV e cercò di avere successo come attore senza successo.

Linda decise nel 1959 di stabilirsi definitivamente in Italia dopo il suo matrimonio con Edmun Purdom, l’attore britannico noto per aver recitato in Sinhué l’egiziano. Anche questo matrimonio non funzionò e Linda avrebbe vissuto nei decenni successivi tra Roma e Marbella, mantenendo storie d’amore con personaggi come Luis Miguel Dominguín o Philippe Junot.

Romina incontra Al Bano

Negli anni sessanta, Linda decide di preparare la sua bellissima figlia maggiore a diventare una star del cinema. Debutta all’età di 14 anni e ben presto riesce ad essere una delle attrici più ricercate del cinema italiano. Inoltre, è stata una delle prime a spogliarsi sugli schermi del paese transalpino. Particolarmente commentata è stata la sua partecipazione a Justine (1969), versione dell’opera del marchese de Sade realizzata dal regista spagnolo Jesús Franco.

Matrimonio di Al Bano e Romina nel 1970.

A quel punto il cantautore italiano Albano Carrisi che si presentò come Al Bano era già entrato nella sua vita. Non potrebbero essere più diversi. Era nato in una famiglia di contadini a Cellino San Marco nel 1943, aveva lasciato la scuola all’età di 17 anni e si era trasferito a Milano per cimentarsi nella canzone Nel sole. Si sono conosciuti nel 1967 girando un film musicale che cercava di lanciare il già famoso cantante come attore cinematografico.

Il film prende il nome dalla cantante di successo, Nel Sole,e presentava anche Linda Christian, che fin dall’inizio non sopportava la cantante italiana. La considerava una tavolozza che non dipendeva da sua figlia.

Il film, grazie alla morbosità prodotta intorno alla nuova coppia, è stato un successo e hanno girato diversi altri titoli come El oro del mundo, Pensando a te, Il suo nome è Donna Rosa, Mi amor no muereá o Medianoche de amor. La coppia decise di sposarsi il 26 luglio 1970. Nessuno credeva nel loro amore e la stampa che aspettava alla porta della chiesa scommetteva su quanto tempo ci sarebbe voluto per annunciare la loro rottura. Tuttavia, sarebbero presto diventati la coppia preferita del paese e di tutta l’Europa.

Bambini e canzoni

Al Bano chiese a Romina di non tornare al cinema, anche se anni dopo avrebbero girato insieme un film intitolato Champagne in Paradise che fu un fallimento al botteghino. Ebbero quattro figli: Ylenia, Yari, Cristèl e Romina Junior.

Oltre alla loro vita familiare hanno ottenuto grandi successi musicali. Arrivano a fare cinque partecipazioni al Festival di Sanremo: nel 1982 con Felicidad, nel 1984 con Habrá,nel 1987 con Nostalgia rogue,nel 1989 con Cara terra mia e infine nel 1991 con Oggi sposi. Hanno anche rappresentato l’Italia due volte all’Eurovision, nel 1976 e nel 1985. Tuttavia, la scomparsa della figlia maggiore Ylenia avrebbe cambiato la sua vita per sempre.

Il mistero su Ylenia Carrisi

La scomparsa di Ylenia Carrisi ha occupato tutte le coperture più di un quarto di secolo fa. Una donna giovane, bella, bionda e dagli occhi azzurri. Secondo gli esperti, quando una ragazza scompare senza lasciare traccia e soddisfa questi requisiti, l’interesse della società e dei media aumenta. Inoltre, Ylenia aveva un’altra aggiunta. Era famosa fin dall’infanzia, un riflesso della popolarità che i suoi genitori hanno apprezzato per anni. Fin da bambina occupava la copertina di riviste e veniva a tentare la fortuna come cantante con i genitori, come presentatrice nella versione italiana de La roulette de la fortuna e come modella venendo a posare con Antonio Banderas.

La scomparsa di Ylenia Carrisi avvenne nel gennaio 1994. Secondo alcune fonti, la giovane aveva un carattere complicato che la faceva scontrare, a volte, con suo padre. Sua madre, Romina Power, ha sempre detto che è falso che sua figlia avesse qualche tipo di problema, ma ha confessato che era molto desiderosa di vivere e volare via da casa. Ecco perché ha deciso di iniziare l’anno viaggiando attraverso gli Stati Uniti, il paese di origine di sua madre, e prima di scomparire è atterrato a New Orleans, una delle città più bohémien del paese.

L’unica testimonianza che ha potuto far luce sul caso della figlia di Romina e Al Bano è stata quella del guardiano del New Orleans Municipal Aquarium, che ha detto di aver visto una donna con le stesse caratteristiche fisiche di Ylenia gettarsi nel fiume Mississippi. Al Bano ha sempre mantenuto questa versione nonostante desiderasse, con tutte le sue forze, recuperare sua figlia.

Ylenia Carrisi.

Il Tribunale di Brindisi ha dichiarato ufficialmente morta Ylenia nel dicembre 2014. Questa dichiarazione chiude definitivamente un caso che, nell’arco di due decenni, è stato un vero calvario per Al Bano e Romina, che hanno visto come la speranza di rivedere la figlia andasse e venisse e diventasse un circo mediatico di proporzioni eccessive.

La fine del matrimonio

Una delle conseguenze della scomparsa di Ylenia fu la fine del matrimonio. Ognuno credeva alla versione che meglio si adattava a loro della storia della scomparsa di Ylenia. Mentre lei scommetteva di essere positiva e pensava che, in effetti, sua figlia fosse viva, lui credeva alla versione del guardiano dell’Acquario Municipale di New Orleans.

Nel 1999 la coppia finì in un divorzio che sconvolse la stampa europea. Solo poche settimane prima erano andati in Spagna al programma di María Teresa Campos Day by Day di Telecinco. La tensione tra gli artisti era più che evidente e quando gli è stato chiesto dal giornalista della presunta crisi che stavano vivendo, hanno assicurato che le voci li hanno sempre perseguitati.

Da allora tutta la famiglia ha passeggiato tra i televisori, sia in Italia che in Spagna o in Germania. Yari, Cristel e Romina Jr., i figli degli artisti, si posizionarono a favore dell’uno o dell’altro. Ha anche affrontato la questione di Linda Christian, che non ha perso l’occasione di attaccare colui che era suo genero. Sarebbero venute alla luce anche le infedeltà reciproche che mettevano in discussione la visione idilliaca della coppia.

Dopo anni di allontanamento personale, hanno cantato di nuovo insieme. Sono stati i soldi dei russi che sono riusciti a rompere la loro naturale riluttanza a condividere il palco. Era il 2013, in una città vicino a Mosca, chiamata Krasnogarsk, ed erano solo due gala, ma il morboso era servito. Un anno dopo hanno cantato insieme in Spagna, in particolare nell’auditorium dei giardini del Castello di Peralada, nell’omonimo Festival che si svolge ogni estate in questa città di Girona.

Tuttavia, otto anni dopo, la loro posizione divergente sulla fine della loro figlia Ylenia li ha separati di nuovo. Al Bano crede alla versione ufficiale, mentre Romina pensa ancora che sua figlia sia viva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *