Le figlie di Putin finiscono anche loro nel mirino delle sanzioni

In pubblico con il padre sono comparse fino al 1999, andavano a scuola. Di loro il presidente diceva: «Non sono bambine star, non amano i riflettori». Infatti hanno costruito carriere e patrimoni nell’ombra. Ma ora finiscono anche loro nel mirino delle sanzioni. Ecco chi sono, e cosa nascondono, le eredi dello zar

Usano cognomi diversi, ma hanno mantenuto entrambe con orgoglio il patronimico Vladimirovna, “figlia di Vladimir”. L’ultima volta che sono state viste con il padre era il 1999 e frequentavano la scuola tedesca di Mosca.

Poi le figlie del presidente Putin e della prima moglie Lyudmila sono quasi sparite. Della loro infanzia la madre ha detto: «Non tutti i padri amano i loro figli come lui, le ha sempre viziate, mentre io dovevo disciplinarle».

Katerina Tikhonova, 35 anni, e Maria Vorontsova, 36, anche se ora usano i cognomi delle nonne, compaiono nell’ultimo elenco di obiettivi dell’Ue che include oligarchi, politici e la cerchia ristretta del presidente russo. Ciò significa che anche loro saranno soggette al congelamento dei beni e ai divieti di viaggio in Europa. Ma che cosa sappiamo delle due Vladimirovna? Katerina è laureata in Scienze fisico-matematiche, specialista in intelligenza artificiale, dirige il fondo di ricerche tecnologico Innopraktika partecipato da importanti società statali russe in materia di energia.

Nel 2013 si è sposata, in una baita vicino a San Pietroburgo, dove gli ospiti sono arrivati su carrozze trainate da cavalli bianchi, con il figlio di un oligarca vicino al padre, da cui avrebbe divorziato nel 2018. Gestisce progetti di ricerca finanziati con investimenti pubblici da oltre due miliardi di euro. Tra le tante attività, è ai vertici della federazione russa di rock acrobatico. Putin la starebbe gradualmente preparando come suo eventuale successore nel 2024.

Alcuni attivisti poche settimane fa hanno fatto sventolare una bandiera ucraina sulla terrazza di una lussuosa villa, da quasi 4 milioni di euro, a Biarritz, in Francia, che apparterrebbe proprio a Katerina. Il video degli interni diffuso su YouTube mostra otto stanze vista oceano, tre bagni mosaicati, tappeti e lampadari di design, persino una rivista con Putin in prima pagina che spunta da un cassetto, un parco con piscina.

Di Maria Vorontsova, la sorella maggiore, si sa che è medico, sposata con un manager olandese, gestisce il più grande investimento privato in Russia nella cura del cancro. Su di lei nell’estate 2020, il presidente rivelò di aver “testato” le prime dosi di vaccino anti-Covid Sputnik. Al padre ha dato due nipoti, ora di 10 e 6 anni. Intervistato da Oliver Stone, alla domanda del regista se riesca a giocare con loro lo zar rispose: «Molto di rado, purtroppo».

Anni fa, delle figlie Putin diceva: «Non sono coinvolte negli affari o nella politica. Non sono mai state bambine star, non amano i riflettori su di loro. Vivono semplicemente le loro vite, in Russia, educate solo in Russia. Parlano tre lingue europee. Sono orgoglioso di loro». Non tutto vero: Il capodanno 2020, secondo un’analisi dei dati di voli europei, le ha viste festeggiare insieme a Berlino, arrivate con costosi voli privati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.