Leonardo precipitato dall’ospedale, la verità dall’autopsia: “Cercava di fuggire, non di suicidarsi”

22

Secondo l’autopsia, il paziente morto dopo una caduta dall’Ospedale Maggiore di Bologna non aveva intenzione di suicidarsi. Leonardo Riberti avrebbe cercato di aggrapparsi a diversi cornicioni prima di cadere nel vuoto.

Leonardo Riberti non ha tentato il suicidio, ma piuttosto la fuga. Il 21enne è morto dopo essersi lanciato da una finestra dell’Ospedale Maggiore di Bologna. Secondo il medico legale della famiglia, la morte del giovane dovrebbe essere classificata come “morte accidentale”. Voleva allontanarsi dalla struttura ospedaliera, ma non voleva togliersi la vita.

Secondo l’avvocato della famiglia, Leonardo ha cercato di aggrapparsi a ogni sporgenza possibile prima di cadere nell’abisso. Lo conferma anche il padre, Fabio Anselmo, che lo ha assistito. L’uomo ha chiesto ai pubblici ministeri di stabilire cosa sia avvenuto in ospedale il 20-21 giugno, quando il corpo senza vita del figlio è stato trovato sul marciapiede vicino alla finestra della sua stanza.

Un paziente malato di mente aveva già tentato di lasciare il reparto, ma era stato fermato dagli infermieri. Dopo aver ingerito un pezzo di gioco da tavolo, Leonardo era stato ricoverato per un intervento chirurgico. Aveva avuto un incubo e aveva riferito al personale di vigilanza.

È stato richiesto un consulto psichiatrico dopo che il medico di guardia ha riportato il paziente nella sua stanza. La porta del reparto era chiusa a chiave e un’infermiera della stanza accanto avrebbe dovuto controllare il paziente. Intorno alle 5 del mattino, Leonardo avrebbe tentato di fuggire dalla finestra. Secondo l’Ausl, il giovane sarebbe caduto da un’altezza di 5 metri dopo che l’infermiera aveva tentato di prenderlo, nonostante fosse caduto nel vuoto.

La famiglia ritiene che Leo stesse tentando di fuggire quella notte e che un’adeguata sorveglianza avrebbe evitato la tragedia. Secondo il padre del 21enne, c’erano delle falle nel sistema di controllo. La denuncia ricrea il percorso compiuto da Leo prima della sua morte, ritenendo che stesse cercando una via di fuga.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.