Maria Di Donna: chi è la moglie di Roberto Saviano, i due hanno figli

Roberto Saviano sicuramente non ha bisogno di alcuna presentazione, visto che è un noto scrittore il quale soprattutto in questi ultimi anni è stato spesso sotto i riflettori. Lo abbiamo conosciuto particolarmente quando in seguito alla pubblicazione del romanzo Gomorra è stato minacciato ed è stato sotto scorta esattamente dal 2006. Riguardo la sua vita professionale conosciamo tanto, ma cosa sappiamo invece della sua vita privata? Sapete chi è la moglie Maria Di donna in arte Meg?

Roberto Saviano, chi è la moglie Maria Di Donna

In realtà i due sono fidanzati da tanti anni ormai. Lei è un l’ex componente del gruppo musicale dei 99 Posse ed è nota con il nome d’arte Meg. La loro vita privata e piuttosto riservata soprattutto da quando Roberto Saviano vive sotto scorta. In realtà non si sa se effettivamente i due si siano sposati o se siano semplicemente conviventi. Era il 2006 quando il giornalista ha ricevuto minacce di morte in seguito alla pubblicazione del romanzo Gomorra e da quel momento vive sotto scorta. E’ proprio per questo motivo che non sappiamo nulla della sua vita privata né tanto meno se abbia avuto dei figli in questi anni.

La famiglia d’origine, chi sono i genitori e il fratello

Per quanto riguarda invece la sua famiglia d’origine sappiamo che è figlio di Maria Rosaria Ghiara e Luigi Saviano. Pare che entrambi lo abbiano sempre sostenuto durante la sua carriera e anche nelle scelte professionali. Il padre è un medico veterinario mentre la madre è direttrice del centro musei delle Scienze Naturali e fisiche dell’università di Napoli Federico II. L’artista anche un fratello minore che si chiama Riccardo.

Leggi Anche  Roberto Saviano: chi è la fidanzata Maria Di Donna, conosciuta con lo pseudonimo Meg

Chi è lo scrittore

Di lui sappiamo che invece è nato a Napoli nel 1979 ed è conosciuto da tutti per essere l’autore del bestseller Gomorra un vero e proprio reportage sotto forma di Romanzo riguardante la Camorra e la criminalità organizzata. Da quando ha presentato questo romanzo sostanzialmente la sua vita è cambiata ed ha dovuto vivere sotto scorta. Ha dovuto viaggiare anche sotto falsa Identità utilizzando anche alcuni camuffamenti per non essere riconosciuto. Purtroppo anche la sua famiglia è stata costretta a vivere sotto scorta motivo per cui ha confessato in alcune occasioni di sentirsi parecchio in colpa.Non tutti forse sanno che lo scrittore ha ottenuto la cittadinanza onoraria da due città quali Firenze e Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.