Paolo Dani e Tommaso Carollo, morti sulla Marmolada: sui social il loro amore per la montagna

19

Paolo Dani e Tommaso Carollo sono tra le sette persone morte nella valanga della Marmolada. La guida alpina del primo e il manager del secondo, che condividevano l’amore per la montagna come testimoniano le foto postate sui social media, avevano rispettivamente 52 e 48 anni.

Anche Paolo Dani e Tommaso Carollo sono tra le vittime della tragedia della Marmolada di domenica scorsa, quando il crollo di un seracco ha ucciso decine di alpinisti. Paolo, guida alpina di Valdagno, e Tommaso, manager di Thiene (Vicenza), sono morti entrambi. I loro corpi sono stati ritrovati tra quelli delle altre cinque vittime, tra cui l’italiano Filippo Bari. Non sono ancora stati diffusi dettagli sulle altre vittime. Erano accomunati da un profondo amore per la montagna, testimoniato da numerose fotografie postate sui social media.

Paolo Dani, la guida alpina di 52 anni morto sulla Marmolada

“Come può una tragedia già immensa diventare ancora più grande…A noi sta succedendo questo. Sulla Marmolada ha perso la vita anche il nostro Paolo Dani”, si legge sulla pagina Facebook Soccorso Alpino e Speleologico Veneto.

Dal 2012 al 2020 Dani è stato a capo del Soccorso alpino di Recoaro – Valdagno, dove era già vicecapo, era tecnico di elisoccorso nella base di Verona dal 2003, istruttore regionale dal 2006, era guida alpina. “Paolo era molto altro – si legge ancora sul post -. Non riusciamo a crederci. È tanto dura realizzare che non ti rivedremo. Non ci dimenticheremo mai di te. E ti penseremo sempre con il sorriso”.

Il crollo di un seracco in Trentino avrebbe ucciso Tommaso Carollo, 48 anni, export manager di Thiene. Tommaso Carollo, ex scout, era molto conosciuto a Vicenza. Portava spesso il figlio di 9 anni in gita nei fine settimana. Roberto Berti, sindaco di Zanè, ha espresso il suo cordoglio su Facebook.

“Le più sentite condoglianze ai famigliari di Tommaso Carollo, deceduto a causa del crollo di un seracco sulla Marmolada. In particolare, ci uniamo al dolore del papà Ivano Carollo, residente zanadiense e professionista”.

Anche i compagni del Master in gestione dell’Impresa che Carollo aveva tenuto anni fa, lo hanno ricordato commossi come un ragazzo “solare e sorridente”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.