Picchia la moglie e sequestra figlio di 6 anni: “Non lo vedrai più”. Terrore a Vigevano

19

Un padre di Vigevano è passato dalle minacce ai fatti due notti fa, picchiando la moglie a sangue, rapendo il figlio di sei anni e correndo a rotta di collo verso Genova. L’uomo aveva programmato un viaggio in Tunisia con il figlio. La Polizia di Stato lo ha però individuato subito ed è stato arrestato dopo aver percorso 150 chilometri.

Un agente del commissariato di Vigevano lo ha finalmente catturato prima che si desse alla fuga, dopo che gli agenti lo hanno inseguito per tutta la notte con l’accusa di rapina, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e sequestro di persona. Per questi reati è stato arrestato un uomo di 32 anni.

Secondo le forze dell’ordine, l’uomo avrebbe ingannato la moglie e il figlio facendoli salire in macchina, fingendo di portarli fuori a cena. Invece, li avrebbe costretti a seguirlo nelle strade della Spianata.

Rincasati, la donna lo ha rimproverato per aver messo il bimbo in pericolo e lui ha reagito prendendola per il collo e picchiandola a sangue. Subito dopo ha caricato il bimbo in auto di peso e le ha sottratto la borsa, il cellulare e il portafogli. Il 32enne si è lanciato nuovamente in una folle corsa in direzione Genova per imbarcarsi verso la Tunisia.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.