Quanti soldi ha e per cosa li spende Leonardo DiCaprio, Patrimonio e quanto guadagna

Parliamo di Leonardo DiCaprio dai primi anni Novanta e no, non ci stanchiamo. Ma nemmeno noi lo conosciamo veramente. Già un classico, uno dei volti più famosi dell’attivismo ambientale e uno degli attori più pagati al mondo, la versione 3.0 del rubacuori di Hollywood saltò sul grande schermo quando tra i suoi primi film lo stesso De Niro lo scelse tra più di 400 adolescenti per interpretare il ruolo principale nel film Vita di questo ragazzo (1993). Poi è arrivato un altro cameo, anni dopo: il corto di Scorsese The Audition (2015). Presto si rivedranno in Killers of the Flower Moon le cui riprese sarebbero iniziate alla fine di questo mese se non fosse stato per l’attuale situazione sanitaria.

A 46 anni (ne compie 47 l’11 novembre), le sue relazioni romantiche sono decine e, anche se vuole, è impossibile dimenticare le sue feste su spiagge idilliache, in hotel di lusso e isole private e in quel club che si chiamava Pussy Posse (“la banda del chocho”, in spagnolo). Certo, già sfiorando i cinquant’anni, e con la sua attuale fidanzata, Camila Morrone, 24 anni, sembra che abbia iniziato a sistemarsi a testa bassa e la sua immagine di attivista abbia fatto correre un velo spesso.

La sua fortuna è stimata in circa 260 milioni di dollari,e sebbene sia costellato di scandali di corruzione di ogni genere legati a Hollywood (niente di più e niente di meno che quelli che si riferiscono allo spreco dell’ex primo ministro malese Najib Razak, che si è appropriato indebitamente alle feste di tutti gli stracci e regali alle celebrità 4.000 milioni di euro), la sua immagine per i media è sempre stata quella di un bravo ragazzo, impegnato, laborioso, serio. Ma vediamo per cosa spendi i tuoi soldi.

Le cinque cose più costose di Leonardo DiCaprio

Una collezione d’arte da museo per la quale non risparmia spese (o mezzi)

Leonardo DiCaprio ha speso una fortuna in dipinti. In effetti, ha una delle più importanti collezioni d’arte di star di Hollywood. Inoltre, è comune vederlo alle fiere dei collezionisti e ama le aste.

Nella sua collezione che pende dalle sue numerose proprietà in tutto il mondo si può vedere da un Picasso a un Salvador Dalí, passando per un Frank Stella, Jean-Michel Basquiat e Takashi Murakami. Ha anche opere di Robert Crumb e Jean-Pierre Roy – più contemporanee – ed è anche un investitore in Magnus Art, un’applicazione nata per offrire informazioni su un’opera d’arte quando viene fotografata.

Tra i suoi pezzi più preziosi c’è Red Man One di Basquiat, per il quale ha pagato $ 9 milioni, anche se ha dovuto consegnarlo all’FBI dopo che è stato scoperto che il denaro utilizzato per il suo acquisto proveniva dalla società di produzione Red Granite, che aveva ricevuto fondi illegali da 1Malaysia Development Berhad, quella società malese ultra-corrotta che, oh, coincidenza, erano suoi amici.

Ville e appartamenti di lusso, molti dei quali affittabili

Leonardo DiCaprio ha un impero immobiliare. L’hai immaginato, giusto? L’acquisto della sua isola privata in Belize, Blackadore Caye, era molto noto, dove disse di voler aprire un ecoresort. Il suo acquisto gli è costato 1,75 milioni di dollari.

Non sappiamo a che punto, e con quale sta cadendo, si troverà questo progetto che funzionerebbe, ha detto, con le energie rinnovabili. “Il mio obiettivo è sempre stato quello di creare qualcosa di non solo ecologico, ma ristoratore”,ha detto DiCaprio in una delle interviste offerte quando ha presentato il progetto.

La villa di Palm Springs è anche una vecchia conoscenza della stampa che ora affitta per $ 4.500 a notte. Acquistata nel 2014 per poco più di cinque milioni di dollari, questa casa di design, opera dell’architetto Donald Allen Wexler per l’attrice Dinah Shore, consente di godere della vista attraverso le sue enormi finestre(deserto, palme e persino le montagne di San Jacinto)e anche la sua piscina, spa, campo da tennis, sei camere da letto, otto bagni e guest house.

In affitto è anche il suo appartamento eco-sano,a Delos del Greenwich Village, New York, che ha acquistato per 10 milioni di dollari e che ha vantato perché offre anche tecnologia all’avanguardia per migliorare la salute del proprietario. Come? Bene, con docce di vitamina C che aggiungono altri nutrienti e antiossidanti alla pelle, ai capelli e alle unghie; riscaldamento da pavimento e un design di illuminazione che si trasforma durante il giorno per stimolare i cicli del sonno.

Inoltre, poiché l’intero edificio stesso si basa sull’ecoarchitettura, le case si aprono ai quattro venti per la ventilazione naturale,con vista sul One World Trade Center e sulla Grace Church di Manhattan.

E come non riferirsi alla sua casa, a Malibu, che alcuni specialisti della decorazione qualificano come la Casa del Titanic. Perché? Perché nonostante le sue grandi finestre, le porte scorrevoli in legno, le pareti bianche, l’accogliente soggiorno e la vista sul mare, ha un punto di cattivo gusto di cui, a quanto pare, sua madre avrebbe una buona parte di responsabilità.

Infatti, la casa per la quale ha pagato 1,6 milioni di dollari, e che si trova sulla spiaggia di Carbon Beach, è anche in affitto per 50.000 dollari al mese (45.700 euro). A proposito, lo lascia a metà se lo noleggi per lunghi periodi.

Noleggio super yacht ogni stagione

Cause ambientali, sì, ma l’impronta di carbonio lasciata dall’attore è da misurare ogni volta che si prende una vacanza e noleggia uno yacht nuovo di zecca. Qualcosa per cui è stato criticato in numerose occasioni. Infatti, in un’occasione noleggiò quello che allora era il quinto yacht più grande del mondo, valutato 678 milioni di dollari, inmodo da poter guardare la Coppa del Mondo con i suoi colleghi.

Ma l’ultima mega barca con cui ha girato le coste del Mediterraneo con la sua ragazza e alcuni amici, è stata la NITA K II, con 52 metri di lunghezza e cinque cabine con capacità per 12 persone. Il prezzo di affitto era di circa $ 275.000 a settimana, più le spese.

Naturalmente, questa è una barca che include tutti i tipi di giocattoli: moto d’acqua, wakeboard, kayak e attrezzatura da pesca. Il ponte aveva ampi spazi per celebrare tutti i tipi di feste, letti per prendere il sole, jacuzzi e terrazza come salotto, perfetto per una cena romantica o un incontro di lavoro.

Il suo lavoro sulle cause ambientali e umane

Né toglieremo il valore del suo impegno ambientale. Leonardo DiCaprio è stato il Messaggero di Pace delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, ed è stato insignito del Clinton Global Citizen Award e del Crystal Award dal World Economic Forum.

Nel 2019 ha lasciato la sua pelle in Earth Alliance, un’iniziativa ambientale che sostiene e a cui ha dedicato cinque milioni di dollari attraverso l’Amazon Forest Fund per combattere l’incendio che si è diffuso in Amazzonia, sempre attraverso la sua fondazione, Leonardo DiCaprio Foundation, che opera in 50 paesi, 200 progetti e 5 oceani.

Nei suoi ultimi post sui social network (@leonardodicaprio su Instagram, con 47,7 milioni di follower) rivela le principali cause di inquinamento, quali specie in pericolo di estinzione esistono, quali sono le comunità indigene che stanno lottando per i loro diritti e che devono essere sostenute …

Leonardo DiCaprio non perde un dettaglio quando viaggia. Lo fa con tutti gli stracci e, naturalmente, per questo gli piace noleggiare il suo jet privato. Lo fa anche se si tratta di andare a raccogliere premi ambientali (bisogna essere coraggiosi…).

Le sue migliaia di fan gli perdonano tutto, ma questi dettagli che prima erano trascurati sono ora pagati a caro prezzo, soprattutto se la tua strategia di marketing personale è quella di essere un ragazzo molto impegnato sul pianeta Terra.

Poiché i tuoi voli privati sono più che frequenti, le spese (e l’impronta di carbonio) si moltiplicano. Spese superiori a 200.000 euro sono state registrate in sei settimane (sì, sei settimane, sei voli jet).

Ma c’è una destinazione che non ha ancora nella sua collezione e che desidera enormemente, o almeno così dice. Questo è Marte. In una conferenza sui cambiamenti climatici, ha assicurato di essere già iscritto alla lista del primo viaggio che la compagnia Elon Musk organizzerà nel 2025 per portare gli esseri umani su Marte. Sarà un’altra delle sue campagne mediatiche a distrarci dalla grande domanda “Chi è davvero Leonardo DiCaprio”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *