Si sente male a cena con la fidanzata: 26enne muore tra i tavoli del ristorante

56

Ieri sera al Franchini di Vernasca, Piacenza, Antonio Vallante di Castellarquato, colto da malore, è rimasto inerme. È stata disposta l’autopsia.

Un uomo di circa vent’anni è morto improvvisamente dopo aver cenato in una pizzeria locale a Franchini di Vernasca, un paese vicino a Piacenza, ieri sera, 14 luglio. La vittima è Antonio Vallante, residente a Castell’Arquato. Le ambulanze e i paramedici di Fiorenzuola, Fidenza (Pubblica Assistenza e auto medica dell’Ospedale di Fidenza) e Fidenza (Croce Rossa) sono stati inviati dalla centrale operativa del 118 dopo che le condizioni della vittima erano state segnalate intorno alle 22.30. Nonostante i paramedici abbiano tentato di rianimare l’uomo, è morto poco dopo il suo arrivo in ospedale.

Malore al ristorante, muore Antonio Vallante

Lo shock anafilattico avrebbe colpito Antonio durante una cena con la sua ragazza in un ristorante locale. Secondo quanto riportato dai giornali locali, Antonio si è accasciato a terra privo di sensi subito dopo essersi sentito male. Un cliente, che è stato il primo ad arrivare a Bacedasco Basso, ha recuperato un defibrillatore e ha iniziato le procedure di rianimazione, fino all’arrivo dei soccorsi medici, che hanno salvato la vita del giovane.

Disposta autopsia

Medici, volontari e infermieri sono rimasti nel ristorante per almeno quattro ore, prima cercando di salvare la vita della vittima e poi supportando i Carabinieri di Vernasca, incaricati di effettuare i rilievi del caso. I Carabinieri sono stati incaricati di indagare sul caso. Pare che la morte della vittima sia stata causata da un arresto cardiaco, ma nei prossimi giorni potrebbe essere disposta l’autopsia.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.