Teo Teocoli racconta: “Silvio Berlusconi mi cacciò da Arcore e quindi da Mediaset”

30

L’attore Teo Teocoli, racconta in un’intervista apparsa su Il Giornale, ha avuto un rapporto burrascosa con Silvio Berlusconi. Il Cavaliere lo cacciò da Arcore durante una riunione e poi da Mediaset. Nell’intervista, Teocoli parla di un fatto accaduto ai tempi del grande successo “Emilio”.

Le rivelazioni di Teo Teocoli

Ma qual è stata la frase che è costata il posto a Mediaset a Teo Teocoli? Ecco cosa ha raccontato il comico a Il Giornale:

Con Massimo Boldi e Gaspare e Zuzzurro andammo da Silvio Berlusconi a Villa San Martino. Parlammo, fece delle proposte, non ero d’accordo e dissi: Lei costruisca pure Milano 2 che io faccio il mio mestiere. Fui praticamente accompagnato alla porta. Aspettai in auto un’ora e mezza prima che gli altri uscissero.

Dopo gli anni di Emilio, Teo Teocoli ha lanciato un ritorno di successo con Mai dire gol e un rilancio su Mediaset. L’attore 76enne racconta: “Qualche anno dopo fu Silvio Berlusconi in persona a richiamarmi nelle sue tv, aveva riconosciuto il mio talento”. Inizia così il nuovo corso di Teo Teocoli con un successo commerciale senza precedenti, diventando una delle colonne portanti dell’intrattenimento Mediaset.

Teo Teocoli torna a Mediaset, dove si era già esibito a Zelig, con un altro grande ritorno: Il nuovo programma di Claudio Bisio e Vanessa Incontrada. Teo Teocoli è stato ospite speciale della trasmissione, andata in onda ieri sera. “Hanno dovuto tagliare dieci minuti perché io e quel pazzo di Bisio abbiamo improvvisato”, ha detto Teo Teocoli. “Io sono un cabarettista e il cabaret è quel mondo dove si balla, si canta, si scherza e si improvvisano cose. Zelig non è proprio casa mia. Io vengo più dal Derby”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.