Tommaso Buscetta: dalla verginità persa a 8 anni ai tre matrimoni e sette figli

Tommaso Buscetta lo abbiamo conosciuto tanti anni fa per essere stato il boss dei Due Mondi proprio per via delle attività che ha portato avanti tra l’Europa e l’America. Soprannominato Don Masino pare che conoscesse tutto di Cosa nostra come della mafia siciliana negli Stati Uniti. È ricordato per essere stato il primo collaboratore di giustizia a portare proprio ai magistrati tanti segreti e i meccanismi degli affari della malavita organizzata. Ma chi è stato davvero Tommaso Buscetta e che cosa ricordiamo di lui?

Tommaso Buscetta chi era

Il noto collaboratore di giustizia è nato a Palermo sotto il segno del cancro il 13 luglio 1928 ed è morto a New York nel 2000. È stato una personalità di spicco negli ambienti della criminalità organizzata e poi è stato anche un collaboratore di giustizia, il primo ad aver smantellato la mafia siciliana. È stato Infatti il primo a tradire Cosa Nostra rivelando alcuni strutture e segreti e per questo motivo i due suoi figli sono stati catturati e torturati e poi uccisi con la lupara bianca.

Vita privata

Di lui sappiamo ancora che è stato un personaggio chiave nelle inchieste portate avanti dal giudice Falcone. Ha permesso di poter mettere nero su bianco tutto il tessuto malavitoso siciliano che fino a quel momento sembrava intoccabile. Riguardo la sua vita privata sappiamo che ha avuto altre mogli e 8 figli. Il primo matrimonio è avvenuto all’età di 16 anni con Melchiorra Cavallaro. Era esattamente il 1945 dalla prima moglie ha avuto quattro figli ovvero Felicia, Benedetto, Domenico e Antonio. Pare che ad un certo punto ha iniziato a tradire la moglie. L’adulterio pare che gli abbia proprio causato dei problemi visto che il codice di mafia non lo ammetteva e per questo è stato messo ai margini.

La confessione di Don Masino

Don Masino nel corso di un’intervista rilasciata a Enzo Biagi ha confessato di aver perso la verginità all’età di 8 anni. Avrebbe perso la verginità con una prostituta che ha pagato con una bottiglia d’olio. Poi è stato sposato con Vera Girotti con un rito celebrato nel 1966. Ed ancora si è sposato con Cristina De almeida guimaraes nozze celebrate nel 1968. La sua storia è stata raccontata anche in un film intitolato Il traditore dove ad interpretare il boss è stato l’attore Pierfrancesco Favino.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.