Vasco Rossi, compagna e figlio


Vasco Rossi, nato il 7 febbraio 1952 a Zocca (Modena), è un cantautore, compositore e produttore discografico italiano. È tra i più grandi artisti della musica italiana ed è considerato uno dei più importanti esponenti della musica rock italiana.

Inizia la sua carriera musicale nel 1976, con il suo primo album “Ma cosa vuoi che sia una canzone”, che contiene alcune delle sue canzoni più celebri come “Vivere” e “Albachiara”. Seguono altri album di grande successo come “Vado al Massimo” (1982), “Bollicine” (1983), “Canzoni al Massimo” (1984), “Liberi liberi” (1986) e “Canzoni per me” (1988).

Nel corso degli anni, Vasco ha raggiunto un enorme successo internazionale. Nel 1992 è stato nominato “Miglior cantante italiano dell’anno” e nel 1999 è stato premiato come “Miglior artista italiano” durante una cerimonia televisiva.

Nel 2000, Vasco Rossi è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, per i suoi meriti artistici e sociali.

Nel 2010, la rivista Rolling Stone l’ha classificato al sesto posto nella lista dei “migliori 100 artisti italiani”.

Nel corso della sua carriera, Vasco Rossi ha venduto oltre 50 milioni di dischi, è stato uno degli artisti più seguiti sui social media e ha realizzato una serie di tour mondiali in cui ha incontrato l’affetto dei suoi fan.

Vasco Rossi è una figura di riferimento della musica italiana, che continua a incantare il pubblico con le sue canzoni, i suoi testi e il suo carisma unico.

Il figlio di Vasco Rossi si chiama Luca Rossi e ha ereditato dal padre la passione per la musica. Luca ha iniziato a suonare la chitarra a dieci anni e nel 2010 ha pubblicato un album da solista, intitolato “Sono solo rock’n’roll”, che ha ricevuto un buon successo. Attualmente, Luca collabora con suo padre in alcune canzoni e partecipa ai suoi tour.

La compagna di Vasco Rossi si chiama Sonya Delfino. Si conobbero nel 1998 e, dopo una relazione naufragata, nel 2006 hanno deciso di convolare a nozze. Attualmente vivono insieme a Modena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *