Yamaha elogia Valentino Rossi, ma precisa…

Il capo del marchio giapponese, per il quale il Dottore è stato campione e ha concluso la sua carriera, ha ribadito che lo sport si rinnova e che ci sono giovani piloti in arrivo

Valentino Rossi sarà assente da una stagione motoGP per la prima volta dal 1995, dopo una carriera che lo ha fatto regnare come uno dei più grandi nella storia del motociclismo, ma ha anche reso popolare la classe regina. Non è stato solo un grande artista della divisione stessa, ma è diventato anche un’icona assoluta di Yamaha.

Ispirando migliaia di persone nello sport delle due e quattro ruote. Il suo numero e l’emblematico colore giallo hanno riempito gli spalti del campionato, conquistando un posto nel cuore di milioni di tifosi. E molti si chiedono cosa succederà alla MotoGP quando il #46 non sarà più in griglia di partenza.

“Ci sono sempre leggende, ma lo sport è in continua evoluzione e ci sono sempre giovani piloti in arrivo”, ha dichiarato lin Jarvis, manager Yamaha. “In Formula 1 ce ne sono molti che si distinguono. Abbiamo vissuto gli anni di[Ayrton] Senna, poi quelli di Michael Schumacher e, più recentemente, il dominio di Lewis  Hamilton.

“Lo stesso accadrà in MotoGP. Lavoriamo con Valentino da 16 anni. Abbiamo assistito all’apice della sua carriera e riconosciuto il valore che ha portato a questo sport. È diventato un’icona del nostro marchio e lo teniamo in grande considerazione”.

Tuttavia, Jarvis riconosce che è tempo di guardare avanti e lasciare il posto a giovani promettenti che stanno anche cercando di creare la propria nicchia nella storia della moto.

“Vogliamo trasportare questa connessione che abbiamo avuto con lui nel futuro”, ha detto. “Tutti noi beneficiamo della popolarità che entrambe le ruote hanno sperimentato grazie a Valentino Rossi”.

“Nonostante questo, tutti gli sport si stanno evolvendo. Lo abbiamo visto nello sci, nel tennis e nella F1”, ha concluso.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.