Chi è Domenico Modugno? causa morte, malattia, moglie, figli e biografia


Domenico Modugno, nato il 9 gennaio 1928 a Polignano a Mare, è stato un noto cantautore, attore e regista, scomparso il 6 agosto 1994.

Domenico Modugno è tragicamente scomparso il 6 agosto 1994, all’età di 66 anni, a causa di una grave malattia. Tre anni prima della sua morte, era stato ricoverato a Parigi a causa di un episodio cardiaco mentre era a bordo di un aereo della Twa. Fortunatamente, un medico a bordo fu in grado di fornire assistenza medica fino all’atterraggio dell’aereo. Nel 1984, Modugno fu colpito da un ictus che lo lasciò parzialmente paralizzato. I medici dell’Ospedale Niguarda di Milano riuscirono a salvarlo. Tuttavia, la sua salute si deteriorò fino all’ultimo ictus, avvenuto nel 1994 a Lampedusa.
Moglie e figli

Nel 1955 Domenico Modugno ha sposato l’attrice Franca Gandolfi, con la quale ha avuto tre figli, Marco, Massimo e Marcello. Nell’agosto 2019, dopo 18 anni di controversie legali, la Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione ha riconosciuto ufficialmente Fabio Camilli, nato il 10 agosto 1962, come quarto figlio di Modugno. Fabio è nato dalla ballerina e regista Maurizia Calì, all’epoca sposata con l’ingegnere Romano Camilli.
Biografia

All’età di quindici anni, Modugno sviluppa inizialmente un’attitudine per la chitarra, seguita dalla fisarmonica. Nel 1945 compone le sue prime canzoni, che non vengono mai incise. Due anni dopo, all’insaputa del padre, si trasferisce a Torino per cercare il successo. Dopo il servizio militare, nel 1949 torna a casa, con i baffi, e inizia a esibirsi come fisarmonicista nelle serenate.
Ti potrebbero interessare anche.

Nel 1951 inizia la sua carriera artistica a Roma, dove frequenta il Centro Sperimentale di Cinematografia e si dedica al cinema e al teatro. Si è imbattuto nel canto quasi per caso, quando ha interpretato una nenia polare della sua terra nel film “Carica eroica” (1953).

Dopo aver lanciato la sua carriera di cantante, è salito rapidamente alla ribalta della musica pop internazionale con il duetto del 1958 con Johnny Dorelli, Nel blu dipinto di blu (più comunemente noto come Volare). Il brano si piazzò al terzo posto all’Eurofestival e si guadagnò un Grammy Award, diventando così l’unica canzone italiana ad essere stata insignita di tale riconoscimento per molti anni.

Modugno ha partecipato a 11 Festival di Sanremo e detiene il record di vittorie insieme a Claudio Villa con quattro vittorie: 1958 con Volare, 1959 con Piove (in collaborazione con Johnny Dorelli), 1962 con Addio, addio (in collaborazione con Claudio Villa) e 1966 con Dio come ti amo (in collaborazione con Gigliola Cinquetti). Nel 1960 raggiunge il secondo posto con Teddy Reno per Libero.

Partecipa a tre edizioni dell’Eurofestival (1958, 1959 e 1966) con le stesse canzoni portate a Sanremo, ottenendo rispettivamente il terzo, il sesto e il diciassettesimo posto.

Nel 1964 ottiene il successo al Festival di Napoli insieme a Ornella Vanoni con la loro canzone di successo Tu si’ ‘na cosa grande.

Negli ultimi dieci anni della sua vita si impegnò in politica, assumendo il ruolo di deputato e leader del Partito Radicale. Si è battuto per i diritti delle persone con disabilità e per l’attuazione di leggi che tutelassero gli interessi degli artisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *