Chi è Luca Bizzarri? Età, fidanzata, compagna, moglie, figli, politica e biografia


Luca Bizzarri, con i suoi affascinanti baffi e il suo sguardo seducente, ha indossato i suoi occhiali Ray Ban e ha inserito una moneta nella macchina del caffè, unendo le forze con il suo partner Paolo Kessisoglu per creare il duo comico più affascinante della televisione! La sua presenza era semplicemente irresistibile!

Luca Bizzarri, appassionato 51enne, è stato profondamente innamorato della showgirl Ludovica Frasca per quattro anni. I due stavano per sposarsi quando la loro relazione si è improvvisamente interrotta. Cominciarono a circolare voci su una sua presunta storia d’amore con Bianca Guaccero, anche se lei le smentì definendole “false”.

I debutti

A quindici anni accetta con entusiasmo la sfida dello spettacolo “Pignasecca e Pignaverde” con la compagnia di teatro dialettale Gilberto Govi. Dopo il diploma, nel 1994, al Teatro Stabile di Genova, si assicura con orgoglio il ruolo di protagonista nel saggio finale de “Il suicida”, diretto da Anna Laura Messeri. Eccolo – allora – interpretare con passione tragedie come “Riccardo III”, “Amleto” e “Ivanov”, messe in scena con lo Stabile di Genova. In seguito ha felicemente collaborato con diverse compagnie, facendosi notare in “Il mare in un imbuto” e nel monologo “American Psyco”.

Il Sodalizio con Paolo

Nel 1991 incontra il genovese Paolo Kessisoglu, con il quale stringe un legame incredibilmente stretto. Insieme hanno creato “I cavalli marci”, che nella stagione 1997/1998 hanno riscosso un immenso successo nel varietà “Ciro, il figlio di Target”, condotto da Gaia De Laurentiis. Luca e Paolo hanno espresso i loro segreti più profondi in Tandem, entrambi diretti da Lucio Pellegrini. Nel 2000, “Luca & Paolo” approdano a MTV, alla guida di una sgangherata Fiat 130 targata Bologna e con un allestimento funereo, nella striscia itinerante “MTV Trip”. Dopo aver prestato le loro voci nel film d’animazione Disney “Le follie dell’imperatore”, l’esilarante duo – nel 2001 – è diventato il conduttore de “Le Iene”, con una presenza femminile che è cambiata nel corso degli anni. La sigla del programma è “Superheroes” dei Meganoidi nel cui videoclip, Luca & Paolo, irrompono come agenti di polizia. Sempre nello stesso periodo, entrano a far parte del cast di “Mai dire gol”. Dal 2003 bivaccano sorseggiando caffè, durante l’orario di lavoro, nella sitcom Camera Café. Nel 2005 hanno ricevuto il premio per la migliore interpretazione maschile al Festival del Cinema Italiano di Annecy per …e se domani. Ispirato a una storia vera accaduta a Milano nel 1997, Luca incarna un giovane disperato che, armato di pistola, irrompe in una banca prendendo in ostaggio clienti e impiegati, minacciandoli con una bomba contenuta in una valigetta. Nel 2007 sono stati La strana coppia nell’omonima serie televisiva. Dodici mesi dopo sono apparsi in Asterix alle Olimpiadi. Nel 2009 salgono sul palco de “La Passione secondo Luca e Paolo” nel ruolo di due ladroni accanto a un Gesù che tarda a venire. Nel 2011 ha dovuto ripetere gli esami di Stato per Paolo Genovese in Immaturi ed è approdato sul palco dell’Ariston per il 61° Festival di Sanremo. L’anno successivo è nel cast del sequel Immaturi – Il viaggio e torna al cinema accanto a Paolo Kessisoglu nel cinepanettone Colpi di fortuna di Neri Parenti del 2013. Più recentemente, hanno recitato in Un figlio di nome Erasmus (2020), nelle serie Immaturi (2018) e Tutta colpa di Freud (2021) e nel film di Paolo Costella Per tutta la vita (2021). Nel 2022, faranno di nuovo coppia con Paolo Kessisoglu in Il giorno più bello di Andrea Zalone.

Parafrasato

Nel 1991 ha incontrato il genovese Paolo Kessisoglu, con il quale ha stretto un legame appassionato e indissolubile. Insieme hanno creato “I cavalli marci”, che hanno raggiunto il successo nella stagione 1997/1998 nel varietà “Ciro, il figlio del bersaglio”, condotto da Gaia De Laurentiis. Luca e Paolo hanno condiviso i loro segreti più intimi in Tandem, entrambi diretti da Lucio Pellegrini. Nel 2000, “Luca & Paolo” irrompono su MTV, alla guida di una sgangherata Fiat 130 targata Bologna e con un allestimento funereo, nella striscia itinerante “MTV Trip”. Dopo aver prestato le loro voci nel film d’animazione Disney “Le follie dell’imperatore”, il dinamico duo – nel 2001 – è diventato il conduttore de “Le Iene”, con una presenza femminile che è cambiata nel corso degli anni. La sigla del programma è “Superheroes” dei Meganoidi nel cui videoclip, Luca & Paolo, irrompono come agenti di polizia. Sempre nello stesso periodo, entrano a far parte del cast di “Mai dire gol”. Dal 2003 bivaccano sorseggiando caffè, durante l’orario di lavoro, nella sitcom Camera Café. Nel 2005 hanno ricevuto il premio per la migliore interpretazione maschile al Festival del Cinema Italiano di Annecy per …e se domani. Ispirato a una storia vera accaduta a Milano nel 1997, Luca incarna un giovane disperato che, armato di pistola, fa irruzione in una banca prendendo in ostaggio clienti e impiegati, minacciandoli con una bomba contenuta in una valigetta. Nel 2007 sono stati La strana coppia nell’omonima serie televisiva. Dodici mesi dopo sono apparsi in Asterix alle Olimpiadi. Nel 2009 salgono sul palco de “La Passione secondo Luca e Paolo” nel ruolo di due ladroni accanto a un Gesù che tarda a venire. Nel 2011 ha dovuto ripetere gli esami di Stato per Paolo Genovese in Immaturi ed è approdato sul palco dell’Ariston per il 61° Festival di Sanremo. L’anno successivo è nel cast del sequel Immaturi – Il viaggio e torna al cinema accanto a Paolo Kessisoglu nel cinepanettone Colpi di fortuna di Neri Parenti del 2013. Più recentemente, hanno recitato in Un figlio di nome Erasmus (2020), nelle serie Immaturi (2018) e Tutta colpa di Freud (2021) e nel film di Paolo Costella Per tutta la vita (2021). Nel 2022 si riuniranno con Paolo Kessisoglu nel film Il giorno più bello di Andrea Zalone.

Curiosità

Luca, chiamato affettuosamente “Agile”, è un ardente devoto del Genoa, squadra di cui parla con grande ammirazione. I rossoblu lo invitano spesso a partecipare a partite amichevoli, a testimonianza del suo entusiasmo per questo sport. Nel novembre 2003 ha inaugurato con orgoglio il club “Il Clan” a Genova, a testimonianza della sua passione per la squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *