Tragico Epilogo a Firenze: Francesca Antonacci si toglie la vita



Nelle prime ore dell’alba del mercoledì 15 novembre, è stato fatto un macabro ritrovamento nei pressi dei binari ferroviari di Firenze, precisamente all’altezza del sottopasso di via Carraia. Dopo un’indagine preliminare, è stato identificato il corpo come quello di Francesca Antonacci, un’ottantenne che era scomparsa dalla sua abitazione nel quartiere Novoli circa una settimana fa. Gli investigatori non hanno dubbi: si tratta di un suicidio.



Le autorità confermano: il destino di Francesca Antonacci è stato il suicidio

Francesca Antonacci, originaria di Bari ma residente a Firenze da molti anni, aveva lasciato un biglietto alla sua famiglia circa una settimana fa e si era allontanata da casa in ciabatte. Allarmati, i suoi familiari avevano immediatamente segnalato la sua scomparsa alle forze dell’ordine, che avevano avviato le ricerche. Alla fine, il corpo di Francesca Antonacci è stato ritrovato alla stazione ferroviaria. Secondo le indagini, l’anziana donna ha deciso di porre fine alla sua vita gettandosi sotto un treno per ragioni ancora in fase di accertamento.

Dinamica dell’incidente: chiara fin dall’inizio

La Procura, convinta che si tratti di un suicidio, non ha ordinato l’autopsia sul corpo di Francesca Antonacci, anche perché la dinamica dell’incidente è apparsa chiara fin dall’inizio. A causa del ritrovamento del corpo della donna, la circolazione dei treni è stata interrotta nelle prime ore della giornata. La normalità è tornata solo intorno alle 9:30, quando le autorità hanno terminato i rilievi necessari.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *