“Una perdita incomprensibile”: tragico incidente stradale causa la morte di tre adolescenti



L’incidente a Canosa di Puglia

Una notte devastante a Canosa di Puglia ha visto la morte di due giovani ragazzi, Domenico Di Nunno e Antonio Lovino, di appena 17 e 19 anni. La polizia locale sta indagando sull’incidente, che ha visto i due ragazzi a bordo di una moto entrare in collisione con un furgone Iveco. Uno dei due ragazzi è morto all’istante, mentre l’altro è deceduto poco dopo il suo arrivo in ospedale a Andria.



L’autista del furgone è sotto shock e potrebbe essere oggetto di un’indagine da parte della procura di Trani per omicidio stradale. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti agenti della polizia locale, i soccorritori del 118 e della Misericordia, causando inevitabili rallentamenti al traffico.

Tragica serie di incidenti in Puglia

La morte dei due ragazzi è solo una delle tragedie stradali che hanno colpito la Puglia nelle ultime ore. La strada su cui si è verificato l’incidente è nota per la sua pericolosità e scarsa visibilità, ed è stata teatro di numerosi incidenti in passato. La notizia ha scosso la comunità locale, causando un’ondata di tristezza e commozione.

Un altro incidente a Cellamare

A poca distanza da Canosa, a Cellamare, nelle vicinanze di Bari, si è verificato un altro incidente mortale. La vittima era una ragazza di 13 anni che viaggiava in auto con la madre quando un altro veicolo ha apparentemente tentato di sorpassarle, causando l’uscita di strada dell’auto. Nonostante gli sforzi del personale del 118, la giovane vittima non ha sopravvissuto.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia locale di Cellamare, gli agenti della polizia metropolitana di Bari e i carabinieri.

Il cordoglio del sindaco di Cellamare

Il sindaco di Cellamare, Gianluca Vurchio, ha espresso il suo profondo dolore per l’accaduto: “Cellamare piange la morte di una piccola ragazza di appena 13 anni per un tragico incidente stradale. Si stringa forte la nostra comunità al dolore che ha colpito i suoi genitori, i suoi parenti e amici. Ti sia lieve la terra, Benedetta, piccola anima di Dio. Che gli angeli ti accolgano in paradiso”.

La strage di giovanissimi sulla strada

Questi incidenti rappresentano una perdita tragica e dolorosa per la comunità e sottolineano la necessità di una maggiore sicurezza e consapevolezza sulla strada. Ogni vita persa in un incidente stradale è una vita troppo numerosa, e queste tre giovani vite ci ricordano la fragilità della nostra esistenza.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *