Buckingham Palace annuncia che il Re Carlo è affetto da cancro. Qual è la sua condizione attuale? Ha già iniziato il trattamento medico?



Il pomeriggio del 5 febbraio è stato segnato da un annuncio sconvolgente che ha attraversato l’oceano, raggiungendo anche l’Italia. Buckingham Palace ha dichiarato che il carismatico Re Carlo, il sovrano 75enne, è alle prese con una nuova e difficile sfida: il cancro. In seguito a questa terribile notizia, ogni impegno pubblico del monarca è stato rimandato a data da destinarsi, mentre ha già iniziato il percorso di cure.



Il Cancro Dopo l’Operazione alla Prostata

La scoperta del cancro è emersa durante l’operazione recente alla prostata che il Re aveva affrontato pochi giorni fa. Dopo essere stato dimesso dalla London Clinic, Carlo stava trascorrendo la convalescenza nella sua residenza quando ha ricevuto la notizia sconvolgente. Il comunicato ufficiale di Buckingham Palace spiega: “Durante la recente procedura ospedaliera del Re per l’ingrossamento della prostata (ipertrofia prostatica benigna), è stato rilevato un altro problema separato. I successivi test diagnostici hanno individuato una forma di cancro”.

Secondo fonti del Regno Unito, il Re stesso ha voluto informare il pubblico sulla sua battaglia contro il cancro, cercando di evitare speculazioni errate. Dalla Casa Reale, si sottolinea che “Il Re è grato alla sua équipe medica per il loro rapido intervento, reso possibile grazie al suo recente intervento ospedaliero. Rimane totalmente ottimista riguardo al suo trattamento e non vede l’ora di tornare al pieno servizio pubblico il prima possibile”.

La Lotta di Re Carlo e il Mistero della Diagnosi

Attualmente, la natura specifica del cancro affrontato da Re Carlo è ancora sconosciuta. Tuttavia, fonti del Buckingham Palace riferiscono che il monarca ha già iniziato un programma di cure specifiche. “Sua Maestà oggi ha iniziato un programma di cure regolari, durante il quale i medici gli hanno consigliato di posticipare le mansioni di pubblico interesse. Per tutto questo periodo, Sua Maestà continuerà a svolgere gli affari di Stato e le pratiche ufficiali come sempre”. La sua scelta di condividere la diagnosi riflette la speranza di contribuire alla comprensione pubblica e di offrire supporto a chiunque affronti il cancro nel mondo.



Lascia un commento