Come finisce Chi ha incastrato Roger Rabbit: cast e trama



Nel 1988, in un’epoca in cui il mondo era sull’orlo della fine della Guerra Fredda e il calcio italiano era dominato dal Milan di Arrigo Sacchi, un film rivoluzionario usciva nelle sale cinematografiche americane. Quel mercoledì 22 giugno, “Chi ha incastrato Roger Rabbit” segnava un’era nel cinema, offrendo una fusione unica di esseri umani e cartoni animati, una tecnica mista che non si vedeva dai tempi di “Mary Poppins” e “Pomi d’ottone e manici di scopa”.



Una Trama Intrigante: Quando il Noir Incontra l’Animazione

Il film, basato sul romanzo di Gary K. Wolf, è ambientato nel 1947 a Cartoonia, la città dei cartoni animati, dove umani e personaggi animati coesistono. La trama segue Roger Rabbit, un coniglio attore in difficoltà, accusato dell’omicidio del ricco produttore Marvin Acme. Il detective Eddie Valiant, interpretato da Bob Hoskins, viene ingaggiato per indagare e svela una cospirazione più grande, coinvolgendo un giudice sinistro e l’intenzione di demolire Cartoonia per costruire un’autostrada.

Protagonisti Iconici: Da Roger Rabbit a Jessica Rabbit

Il film presenta quattro protagonisti indimenticabili: Roger Rabbit, il buffo coniglio attore; Jessica Rabbit, la sensuale cantante e moglie di Roger; Eddie Valiant, il cinico detective interpretato da Hoskins; e il giudice Morton, l’antagonista spietato.

Roger Rabbit, con il suo aspetto unico che richiama vari personaggi dei cartoni animati, è un’icona del film. Jessica Rabbit, la femme fatale, è alta e attraente, un personaggio che sfida gli stereotipi. Valiant, interpretato brillantemente da Hoskins, è l’eroe improbabile che supera il suo passato doloroso.

Il Successo e i Riconoscimenti: Un Capolavoro Premiato

Diretto da Robert Zemeckis, “Chi ha incastrato Roger Rabbit” è diventato un’icona degli anni ’80, incassando oltre 350 milioni di dollari. Le riprese, iniziate nel dicembre 1986 e concluse nell’agosto 1987, coinvolsero 326 animatori che crearono oltre un milione di disegni. Il film vinse quattro premi Oscar, tra cui migliori effetti speciali, e ottenne riconoscimenti a livello mondiale.

L’Eredità Duratura: Tra Divertimento e Messaggi Profondi

Oltre alla sua innovazione tecnica, il film si distingue per la sua capacità di unire umorismo, noir, paura e alcune gag memorabili. “Chi ha incastrato Roger Rabbit” rimane un cult amato da giovani e adulti, un capolavoro avveniristico che ha osato mescolare personaggi di diverse case di animazione. Nonostante la sua eterna popolarità, è un peccato che il film non venga trasmesso frequentemente in televisione, poiché sicuramente attirerebbe un pubblico entusiasta. Un punto interrogativo sulla sua assenza dall’etere televisivo potrebbe suscitare meraviglia tra gli spettatori.



Lascia un commento