Come finisce Il Sesso degli Angeli? Il finale e la spiegazione del film di Leonardo Pieraccioni



Come finisce Il seso degli angeli? Dove è stato giratoil film di Leonardo Pieraccioni? In “Il Sesso degli Angeli”, una commedia brillante e toccante del 2022, Leonardo Pieraccioni non solo dirige ma assume anche il ruolo protagonista di Don Simone Mercalli, un parroco della città di Firenze. Quest’opera arriva quattro anni dopo il successo di “Se Son Rose” e anticipa di due anni l’uscita di “Pare Parecchio Parigi”, consolidando ulteriormente la posizione di Pieraccioni come uno dei registi e attori più amati del cinema italiano. La trama si snoda attorno alla vita di Don Simone che, a seguito di un inaspettato rovescio della sorte, scopre di avere un’eredità in Svizzera. Questo evento porterà il parroco fiorentino a incrociare il cammino con Lena, interpretata da una Sabrina Ferilli sempre magistrale, che gestisce un bordello legale nel cuore della Svizzera. Come finisce Il Sesso degli Angeli ? Il finale e la spiegazione del film di Leonardo Pieraccioni



La vicenda si dipana tra dilemmi morali e scelte di vita cruciale: Don Simone, infatti, si trova di fronte a un bivio fondamentale. Seguire il lascito dello zio, che per tutta la vita ha messo in discussione la sua fede cristiana, o rimanere fedele ai suoi principi morali e religiosi? La narrazione esplora con umorismo e sensibilità le tematiche dell’etica, della fede e delle tentazioni umane, offrendo al pubblico un mix irresistibile di risate e riflessioni profonde.

La fortuna di Leonardo Pieraccioni

La narrazione prende il via in un idilliaco paesino toscano, il cui cuore pulsante è rappresentato dalla chiesetta locale, sebbene questa sia in uno stato di degrado avanzato. Il tetto dell’edificio religioso, per usare un’espressione tipica, “fa acqua da tutte le parti”, un problema concretamente rappresentato dalle bacinelle disposte per raccogliere l’acqua piovana durante le funzioni religiose. In questo scenario, Don Simone comincia a dubitare dell’attenzione del Signore nei suoi confronti, finché un giorno riceve la visita di un notaio che gli annuncia l’eredità lasciata da uno zio eccentrico: quasi 2 milioni di franchi provenienti da un’affare in Svizzera. La condizione per ereditare è che Don Simone decida entro 7 giorni se accettare e proseguire l’attività dello zio, senza possibilità di vendere o cedere l’impresa. Di fronte a tale proposta, il parroco non esita a partire per la Svizzera, immaginando di trovare ad attenderlo un bar di lusso o magari un hotel esclusivo.

Il sesso degli angeli

Il viaggio di Don Simone, tuttavia, lo conduce verso scoperte totalmente inaspettate. L’attività ereditata si rivela essere un bordello di lusso, dove ragazze consapevoli e libere offrono i loro servizi a clienti facoltosi, nel pieno rispetto delle leggi svizzere. Questa rivelazione sconvolge il parroco, che aveva già pianificato di utilizzare i profitti per restaurare la chiesa e migliorare la vita dei suoi parrocchiani, da tempo privati di servizi essenziali a causa di limitazioni economiche. Questa situazione, ricca di ironia e situazioni paradossali, offre spunti di riflessione sulla morale, sull’accettazione e sulla capacità di adattarsi a realtà inaspettate, mantenendo intatti i propri ideali.

Leonardo Pieraccioni, nel ruolo di Don Simone, offre una performance ricca di sfumature, incarnando perfettamente il dilemma morale e umano del suo personaggio. Al suo fianco, Sabrina Ferilli interpreta con dedizione il ruolo della gestrice del bordello, rivelando attraverso il suo personaggio una storia di ferite e ricerca di redenzione. La trama, arricchita da personaggi secondari come le ragazze del bordello e il cugino sgangherato, si dipana tra comicità e momenti di riflessione, mostrando la capacità del regista di trattare temi delicati con leggerezza e rispetto.

Nella commedia “Il sesso degli angeli”, Don Simone, un prete di provincia, eredita un bordello in Svizzera dal suo defunto zio Waldemaro. Inizialmente sconvolto, Don Simone decide di mantenere l’attività per aiutare la sua comunità in difficoltà. Con l’aiuto di alcune prostitute, tra cui la volitiva Roberta, Don Simone trasforma il bordello in un centro di accoglienza per donne in difficoltà.

Nel corso del film, Don Simone si confronta con i suoi dubbi sulla fede e sul celibato, mentre affronta le ipocrisie della società e le difficoltà di gestire un’attività così controversa. Si innamora anche di Roberta, ma la loro relazione è tormentata dalle loro diverse posizioni sulla vita e sulla religione.

Nel finale, Don Simone decide di chiudere il bordello, ma non prima di aver aiutato le donne che vi lavorano a trovare una nuova vita. Si riconcilia anche con la Chiesa e con la sua vocazione, scegliendo di continuare a servire la sua comunità in un modo nuovo.

Il film termina con una nota di speranza e di ottimismo, sottolineando l’importanza della compassione, dell’accettazione e dell’amore. Don Simone impara che la fede può essere trovata anche nei luoghi più inaspettati e che la Chiesa può essere una forza di cambiamento positivo nel mondo.

Ecco alcuni dettagli aggiuntivi del finale:

  • Don Simone aiuta Roberta a ritrovare suo figlio, che era stato dato in adozione.
  • Le prostitute del bordello decidono di aprire un’attività di catering insieme.
  • Don Simone viene nominato vescovo ausiliare della sua diocesi.
  • Il film termina con Don Simone che celebra la messa in una chiesa gremita di persone.

Il film “Il sesso degli angeli” è stato girato in diverse location in Italia e in Svizzera:

Italia:

  • Roma: Le scene di interni sono state girate a Roma, dove le riprese si sono spostate per quattro settimane.
  • Firenze: Alcune scene sono state girate a Firenze, città natale di Leonardo Pieraccioni, il regista e attore protagonista del film.

Svizzera:

  • Lugano: Le scene del bordello sono state girate a Lugano, città svizzera di lingua italiana. Le riprese a Lugano sono durate una settimana e hanno interessato diverse location, tra cui il Casinò di Lugano, il Parco Ciani, Piazza Rivetta Tell e Via Riva Vincenzo Vela.

Altre location:

  • Abbazia di San Galgano: Alcune scene sono state girate all’Abbazia di San Galgano, in provincia di Siena.
  • Val d’Orcia: Alcune scene sono state girate nella Val d’Orcia, in provincia di Siena.

La scelta di girare il film in diverse location ha contribuito a creare un’atmosfera ricca di contrasti, che rispecchia i temi del film stesso. La bellezza della Val d’Orcia e l’austera Abbazia di San Galgano fanno da contrappunto all’ambiente più mondano e frivolo del bordello di Lugano.

Il cast del film “Il sesso degli angeli”

Leonardo Pieraccioni: interpreta Don Simone Mercalli, un prete di provincia che eredita un bordello in Svizzera. Pieraccioni è anche il regista e sceneggiatore del film.

Sabrina Ferilli: interpreta Roberta, una prostituta che lavora nel bordello e che diventa l’interesse amoroso di Don Simone. La Ferilli è un’attrice italiana molto popolare, conosciuta per la sua verve comica e la sua sensualità.

Marcello Fonte: interpreta Giacinto, il sacrestano della parrocchia di Don Simone. Fonte è un attore italiano che ha vinto il premio David di Donatello come miglior attore non protagonista per il film “Dogman” (2018).

Massimo Ceccherini: interpreta zio Waldemaro, lo zio defunto di Don Simone che gli ha lasciato in eredità il bordello. Ceccherini è un comico e attore italiano, noto per la sua comicità toscana e il suo personaggio di “Ceccherino”.

Eva Moore: interpreta Ameriga, una delle prostitute del bordello. La Moore è un’attrice britannica che ha recitato in diversi film e serie tv, tra cui “The Borgias” (2011-2013).

Gabriela Giovanardi: interpreta Margò, una delle prostitute del bordello. La Giovanardi è un’attrice italiana che ha recitato in diversi film e serie tv, tra cui “Suburra” (2015-2017).

Altri attori:

  • Maitè Yanes: interpreta Bella, una delle prostitute del bordello.
  • Valentina Pegorer: interpreta Mimì, una delle prostitute del bordello.
  • Giulia Perulli: interpreta una giovane donna che viene aiutata da Don Simone.

Il cast del film “Il sesso degli angeli” è composto da attori italiani di grande talento, che hanno contribuito al successo del film con la loro professionalità e il loro carisma.



Lascia un commento