Come finisce La legge dei più forti: trama e spiegazione finale



Il film del 2019, con una durata di 108 minuti, affronta temi cruciali come il rispetto della comunità nera e la lotta contro il razzismo, attraverso l’interpretazione di Naomie Harris nel ruolo di Alicia West. Il finale del film, in particolare, merita una spiegazione approfondita.



Il finale di “La legge dei più forti”

Per capire a fondo il significato del finale di “La legge dei più forti”, è essenziale sapere come si conclude il film. La trama segue Alicia West, una poliziotta alle prime armi ed ex militare in Afghanistan, che viene reclutata dalla narcotici e si ritrova coinvolta in un caso di omicidi. La polizia di New Orleans è profondamente corrotta, e Alicia lotta per dimostrare la sua innocenza.

Nel climax del film, Alicia si confronta con Malone, un poliziotto corrotto che la accusa di omicidio. Quando tutto sembra perduto per Alicia, interviene Jennings, uno dei pochi poliziotti non corrotti rimasti in città, che spara a Malone al petto, salvando Alicia e ponendo fine allo scontro.

La spiegazione del finale

Comprendere il finale di “La legge dei più forti” offre una chiave per interpretare il messaggio del film. La pellicola non si concentra solo sullo scontro tra Alicia e Malone, ma piuttosto sul clima di corruzione che permea la polizia di New Orleans. Quando Alicia viene finalmente scagionata e riabilitata, non solo recupera il rispetto dei suoi colleghi, ma ottiene anche la fiducia della comunità nera della città.

Il film sottolinea che, nonostante Alicia sia riuscita a dimostrare la sua innocenza, la lotta contro il razzismo e la corruzione è tutt’altro che finita. Il lavoro rimane incompleto, e queste problematiche continuano a esistere. Tuttavia, la vittoria di Alicia rappresenta un passo importante nella giusta direzione, offrendo speranza per un futuro migliore.

Un messaggio potente

“La legge dei più forti” offre una riflessione intensa e critica sulla società, utilizzando la storia di Alicia West per mettere in luce le sfide che molte comunità devono affrontare quotidianamente. Il film mostra che, anche in un sistema corrotto, esistono persone disposte a combattere per la giustizia e l’integrità. La vittoria di Alicia non solo le permette di riabilitarsi, ma simboleggia anche la resilienza e la determinazione necessarie per affrontare e superare le ingiustizie.

In conclusione, “La legge dei più forti” è un film che, attraverso una narrazione avvincente e una potente interpretazione di Naomie Harris, invita gli spettatori a riflettere sulle profonde radici della corruzione e del razzismo, e sulla continua lotta per la giustizia e l’uguaglianza.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *