Come finisce Sei mai stata sulla luna: trama e spiegazione finale



La commedia romantica “Sei mai stata sulla luna?” di Paolo Genovese, con protagonisti Raoul Bova e Liz Solari, è arrivata nei cinema nel 2015. Esploriamo il finale del film e la storia d’amore tra Renzo e Guia.



Trama e svolgimento

“Sei mai stata sulla luna?” segue la storia di Guia, una giovane italo-americana interpretata da Liz Solari, che eredita una vecchia masseria in Puglia dopo la morte del padre. Guia è una donna in carriera, fredda e determinata, che inizialmente vede la masseria come un fastidio da cui liberarsi il prima possibile. Tuttavia, la vita semplice e tranquilla della campagna pugliese inizia a farle cambiare prospettiva.

Personaggi principali

Guia si ritrova a stretto contatto con Renzo, il fattore interpretato da Raoul Bova, e suo figlio Toni. Mentre si avvicina sempre di più a loro, scopre un mondo diverso dal suo, fatto di valori genuini e ritmi lenti. Tuttavia, Renzo ha una relazione segreta con Anita, la veterinaria del paese, il che causa tensioni tra lui e Guia. La situazione si complica ulteriormente con l’arrivo di Marco, il fidanzato di Guia, che le propone di sposarlo per convenienza, mostrando totale disinteresse per la bellezza del luogo.

Il finale

Il film culmina con Guia che realizza la vera natura della sua relazione con Marco. Comprendendo che non è l’amore che desidera, decide di lasciarlo. Questo atto di coraggio le permette di avvicinarsi ancora di più a Renzo. Alla fine, Guia propone a Renzo un compromesso che permetta a entrambi di essere felici. Decide di tornare alla sua passione per la moda e trasferirsi a Parigi, portando con sé Renzo, che accetta la sfida di adattarsi alla vita cittadina. Questo finale sottolinea l’importanza di seguire il proprio cuore e trovare un equilibrio tra i propri sogni e l’amore.

“Sei mai stata sulla luna?” è una commedia romantica che esplora temi di amore, crescita personale e la bellezza delle seconde possibilità. La trasformazione di Guia, da donna in carriera a persona capace di apprezzare le piccole gioie della vita, è il fulcro del film, che si conclude con una nota positiva di speranza e nuove opportunità.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *