Disperso tra le montagne 22 anni fa: il corpo ritrovato mummificato e “in ottimo stato”



Il corpo di un alpinista americano scomparso 22 anni fa sulle Ande peruviane è stato trovato in perfetto stato di conservazione, grazie allo scioglimento dei ghiacci causato dai cambiamenti climatici. Si tratta di William Stampfl, scomparso nel giugno 2002 a 59 anni, dopo che una valanga aveva travolto la sua spedizione sul monte Huascaran, una montagna di oltre 6.700 metri. Le ricerche erano state vane fino a oggi.



Il ritrovamento è stato confermato dalla polizia del Perù, che ha identificato il corpo, i vestiti e gli scarponi di Stampfl sulla catena della Cordillera Blanca delle Ande. Il suo passaporto è stato trovato in perfette condizioni tra i suoi effetti personali, consentendo alla polizia di identificarlo immediatamente.

Questo ritrovamento segue quello del corpo senza vita di Tomas Franchini, alpinista e guida alpina 35enne di Madonna di Campiglio, disperso dopo essere precipitato dalla parete nord est del Cashan. Entrambi i casi hanno attirato l’attenzione sulle sfide e i pericoli che gli alpinisti affrontano sulle maestose vette delle Ande peruviane.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *