“Facevano una passeggiata mano nella mano” madre e figlia travolte e uccise dal treno rapido in stazione: “Attraversavano il binario insieme”



Il drammatico incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di giovedì 13 giugno a Montesilvano, Pescara, dove un treno diretto a Milano ha travolto e ucciso madre e figlia, lasciando la comunità sotto shock.



Un istante fatale

La tragedia si è consumata in un attimo nel tardo pomeriggio di giovedì 13 giugno a Montesilvano, Pescara. Una madre e la sua bambina sono state travolte e uccise da un treno Frecciarossa diretto a Milano, partito da Pescara alle 17:53. Testimoni oculari le avevano viste poco prima sulla banchina del binario 2 della stazione della cittadina, camminando mano nella mano con un’apparente tranquillità. Le due si erano sedute su una panchina, ma ciò che è accaduto successivamente rimane ancora da chiarire. Il treno, in transito ad alta velocità, le ha investite, lasciando i presenti e il macchinista in stato di shock, incapaci di evitare il tragico evento.

L’ipotesi del gesto volontario

Il treno è rimasto fermo a lungo sul ponte che collega le due sponde del fiume Saline, mentre le autorità cercavano di identificare le vittime, i cui corpi erano stati gravemente danneggiati dall’impatto violentissimo. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti c’è anche quella di un possibile gesto volontario della donna. Le immagini delle telecamere di sorveglianza della stazione saranno cruciali per ricostruire la dinamica esatta dell’incidente. Le indagini sono condotte dalla Polfer di Pescara e di Ancona.

Disagi sulla linea ferroviaria

L’incidente ha causato gravi disagi alla circolazione ferroviaria sulla linea adriatica, che è rimasta a lungo rallentata nella serata di giovedì. La comunità locale è profondamente scossa dall’accaduto, e molti si interrogano su come sia potuta accadere una simile tragedia.

Questo tragico evento ha lasciato una profonda ferita nella comunità di Montesilvano, e le indagini proseguiranno per fare piena luce su quanto accaduto. Nel frattempo, il ricordo di una madre e della sua bambina tragicamente scomparse resterà vivido nei cuori di chi le conosceva.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *