Larissa Iapichino si aggiudica la medaglia d’argento nel salto in lungo ai Campionati Europei di Atletica: vola a 6.94 metri



Larissa Iapichino conquista l’argento agli Europei di Atletica di Roma nel salto in lungo femminile, con una performance straordinaria che regala all’Italia la sua ventiduesima medaglia del torneo. L’atleta ha superato le difficoltà iniziali e, con un ultimo salto magistrale, ha ottenuto un risultato memorabile.



Larissa Iapichino ha regalato all’Italia la 22ª medaglia degli Europei di Atletica di Roma, conquistando un prestigioso argento nel salto in lungo femminile. La giovane saltatrice azzurra ha raggiunto una misura di 6.94 metri, migliorando progressivamente durante la gara e piazzandosi alle spalle dell’irraggiungibile Mihaila Mihambo, che ha vinto l’oro con un salto di 7.22 metri. Il bronzo è andato alla portoghese De Sousa con 6.91 metri.

Iapichino ha costruito il suo successo migliorando costantemente le sue prestazioni. Con un personale stagionale di 6.86 metri, era tra le favorite ma consapevole di dover dare il massimo. Il suo inizio con un ottimo 6.82 metri è stato promettente, migliorando poi a 6.84 metri, mantenendosi in seconda posizione dietro De Sousa. Dopo una terza prova nulla per un errore millimetrico, la tensione è aumentata ma Larissa non si è arresa.

L’ultimo salto decisivo

Nonostante la tedesca Mihambo avesse scavato un solco con il suo 7.22 metri, Larissa ha continuato a migliorare: un salto di 6.86 metri al quarto tentativo e un 6.91 metri al quinto. Tuttavia, è stato l’ultimo salto a fare la differenza, con un volo spettacolare di 6.94 metri che le ha garantito l’argento.

Di madre in figlia

Il successo di Larissa Iapichino ha anche un valore simbolico e statistico molto speciale. L’Italia torna sul podio europeo nel salto in lungo femminile 16 anni dopo l’argento di mamma Fiona May, conquistato a Budapest nel 1998. Allora, come oggi, il primo posto fu preso da un’atleta tedesca, Heike Drechsler, olimpionica di Barcellona 1992.

L’abbraccio e le lacrime di mamma Fiona

Il momento più toccante della serata è stato l’abbraccio tra Larissa e sua madre Fiona May. Le lacrime di Fiona, trasmesse in diretta televisiva, hanno mostrato tutta l’emozione e la felicità per il traguardo raggiunto dalla figlia. “Mamma era un po’ agitata – ha spiegato Larissa –. Mi ha detto: sii fiera di te e goditi questo momento perché una medaglia non è mai scontata”.

Larissa Iapichino ha commentato con emozione il suo risultato: “Sono riuscita a tirar fuori il meglio di me, questo è un argento bellissimo anche perché conquistato in casa. Ho iniziato con un po’ di crampi, forse dovuti al nervosismo perché ero molto attiva oggi. Volevo regalare qualcosa di magico a questa magnifica Roma. Mi sono spaventata all’inizio, ma sono riuscita a gestirmi e ho tirato sempre fuori qualcosa in più. È stata la miglior finale della mia carriera, ma non mi accontento e penso già al futuro”.

La performance di Larissa Iapichino agli Europei di Atletica rappresenta non solo una vittoria personale ma anche un motivo di orgoglio per l’intera nazione. Il suo percorso di crescita e la sua determinazione sono un esempio per tutti i giovani atleti italiani. Con questo argento, Larissa ha dimostrato che con impegno e passione si possono raggiungere traguardi straordinari.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *