Wanda Nara svela il suo attico a Milano: «Ho unito 4 immobili». Piscina all’aperto, cabina armadio gigante e tre porte blindate



La showgirl argentina, dopo un altro viaggio, si rifugia nella sua splendida dimora in zona Porta Nuova, un regalo del marito Mauro Icardi.



Wanda Nara è rientrata in Italia dopo l’ennesimo viaggio, trovando rifugio nella sua lussuosa “modesta dimora” situata nella prestigiosa zona di Porta Nuova a Milano, a pochi passi dalla sede dell’Inter. L’attico in cui risiede è stato un dono del marito Mauro Icardi, attualmente impegnato in Turchia con il Galatasaray.

Wanda Nara e Mauro Icardi hanno creato il loro rifugio ideale seguendo i propri gusti personali e senza badare a spese. “L’abbiamo comprata sei anni fa, abbiamo unito quattro appartamenti,” ha rivelato Wanda. La coppia ha anche acquistato il piano inferiore per ospitare comodamente parenti e amici in visita.

I dettagli del lussuoso attico

Il maxi attico di Milano della coppia comprende una piscina esterna situata sul grande terrazzo. Attraverso le storie Instagram di Wanda, è possibile vedere le tre porte blindate che proteggono l’accesso alla casa, un ampio salotto con un grande divano a penisola di fronte a uno schermo TV e una cucina super tecnologica. Tuttavia, il vero fiore all’occhiello è la cabina armadio di Wanda Nara, ricca di borse griffate e accessori personalizzati: una vera e propria collezione d’arte, assicurata in caso di furto.

Un gusto per la semplicità e l’ordine

“Non mi piacciono i colori, voglio che le mie case abbiano colori neutri e meno decorazioni possibili. Sono molto ordinata, pulita e organizzata, quasi maniaca di tutto quello che ho in casa,” ha spiegato Wanda Nara, mostrando il suo attico immacolato e ordinato.

Con questo splendido attico, Wanda e Mauro hanno costruito non solo una casa, ma un vero e proprio rifugio di lusso e comfort, riflettendo perfettamente il loro stile di vita opulento e il loro gusto raffinato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *