Enrico Letta si dimette da parlamentare e rinuncia alla pensione

Enrico Letta, parlamentare del PD ed ex presidente del Consiglio, si dimette dal Parlamento a poco più di un anno dal quel “Enrico stai sereno” con il quale Matteo Renzi gli soffiò la carica di premier. “Mi dimetto dal Parlamento. Non dalla politica, non dal Pd. Da questo Parlamento”, dichiara a sorpresa Letta a Che tempo che fa.

Non si tratta di una scelta politica, sottolinea l’ex premier, ma una decisione presa per la vita: una volta ratificate le dimissioni dalla carica di parlamentare, Enrico Letta rinuncerà alla pensione e vivrà del proprio lavoro. Si occuperà, come dice lui stesso, di «scuola di politiche» con i giovani dai 19 ai 24 anni e sarà rettore della scuola di Affari internazionali dell’Università di Parigi Sciences Po.

La decisione è maturata da tempo ed era già stata comunicata al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un colloquio privato. Non si tratta, però, di un addio al Partito Democratico, bensì un arrivederci alla politica attuale, anche se la decisione non era ancora stata comunicata né al PD, né a Renzi: “Ne parleremo, i nostri rapporti sono sereni…”. Letta prova a chiudere la vicenda con una battuta, ma ammette che quando fu silurato da Renzi ci restò decisamente male:

Per me è stata una cosa molto inaspettata, ma non solo per me…

Europeista convinto, Letta negli ultimi tempi avrebbe avuto importanti colloqui con alcuni leader europei e mondiali, da Angela Merkel a Barack Obama. Il futuro con il PD? Niente è ancora deciso in via definitiva:

Voglio vivere del mio lavoro come ho vissuto per un pò di anni della politica. Il PD? Penso che il mio impegno di fondatore è l’impegno di chi crede nel grande disegno che in tanti abbiamo realizzato. Partito spaccato? Spero di no, sarebbe un errore da parte di tutti. Legge elettorale? Spero che si trovi un’intesa, sarebbe la cosa migliore per tutti. La fiducia? Vedremo…

2 Replies to “Enrico Letta si dimette da parlamentare e rinuncia alla pensione”

  1. CERCA DI NON COMMETTERE ERRORI : NON HA RINUNCIATO ALLA PENSIONE , NON HA RAGGIUNTO L’ETA’ MINIMA PREVISTA PER AVERE LA PENSIONE.!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *