Mosca è la città meno amichevole al mondo

Mosca è stata soprannominata la città meno amichevole al mondo, tra le altre Los Angeles e New York

Da oggi la città di Mosca, capitale russa, ha un nuovo record: è stata eletta la città meno amichevole al mondo.
Mosca, la più grande città europea, che di anno in anno vede aumentare vistosamente l’afflusso di turisti, è in realtà una città molto fredda.

Ma la freddezza della megalopoli non dipende da suo clima, quanto dai suoi abitanti, diffidenti, glaciali e poco amichevoli. Secondo le scelte dei lettori di Travel + Leisure, cui era stato chiesto di stilare la spinosa classifica, gli abitanti di Mosca peccano in cordialità e affabilità.

Ma questo è un dato che affligge molti degli abitanti delle più grandi e rinomate metropoli al mondo. Basti pensare che i primi dieci posti della classifica sono occupati dalle città di: Los Angeles, Atlantic City e New York, alcune delle mete più ambite, non solo dai turisti, ma da chiunque voglia cambiare lavoro e vita – chi infatti non desidererebbe vivere e lavorare nella Grande Mela?

Nelle grandi città le persone tendono a diventare maleducate, poco disposte ad aiutare qualcuno in difficoltà e spendono tutto il proprio tempo curando i loro affari personali, poco o nulla è lo spazio lasciato agli estranei.

Un turista anonimo ha dato la sua poco lusinghiera impressione sugli abitanti di Los Angeles: “rudi persone prive di speranza che cercano di fregarti in tutto”.

Di New York un altro ha detto: “New York ha tutto – basta non chiedere ad una persona per strada come trovarlo”.

One Reply to “Mosca è la città meno amichevole al mondo”

  1. Quello descritto capita in TUTTE le grandi citta’. In piu’ i russi sono cresciuti nella ex URSS, quindi la diffidenza e freddezza verso l-estraneo l’hanno sperimentata personalmente oppure, se giovani, l’hanno appresa in famiglia. In compenso gli hooligans, nati in GB, ora sono in Russia.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *