Nexus 5X e 6P, perché comprare un telefono Google

0

Il mercato dei telefoni cambia continuamente. Con l’arrivo dei nuovi smartphone di Google, il Nexus 5X ed il Nexus 6P si presenta l’occasione di provare un’esperienza diversa, secondo alcuni addirittura migliore, di quella che finora abbiamo provato con i soliti telefoni prodotti. E per di più ad un prezzo minore rispetto ai modelli di punta della Samsung e della Apple. Basti pensare che sui mercati statunitensi il Nexus 5X ha un prezzo che parte da 300 dollari, mentre il Phablet Nexus 6P parte da 500 dollari.

E’vero nuovi telefoni Android a basso prezzo si sono recentemente affacciati sul mercato, uno tra tutti l’OnePlus 2 e Moto X Pure Edition. Ma adesso Google sembra essersi stancata di sviluppare applicazioni per il sistema Android e cercherà di conquistare il mercato globale vendendo i suoi sistemi su dispositivi tutti suoi, i Nexus appunto, i quali saranno provvisti di accessi esclusivi a diversi servizi.

Il Nexus 5X ed il Nexus 6P sono però costruiti da due produttori – la LG produce il modello 5X, mentre la Huawe si occupa del 6P – queste due aziende lavorano in stretta collaborazione con Google- Da ora in poi sarà eliminata l’interfaccia bloatware, dal momento che i telefoni saranno venduti attraverso il vostro stesso gestore.

Inoltre il software dei telefoni Nexus un po’ più datati potranno effettuare l’aggiornamento a Marshmallow, il nuovo sistema operativo di Google, che sarà disponibile anche su Android. Ciò che però fa la differenza nel Nexus 5X e nel Phablet 6P è il loro hardware. Progettati con cura, ergonomici e ben costruiti, questi due telefoni sono i migliori esempi di ciò che Google è in grado di offrire ai suoi clienti.

I lettori di impronte digitali sono diventati di vitale importanza con l’aumento dei sistemi retributivi smartphone come Android Pay, per non parlare della crescente preoccupazione per la sicurezza degli stessi smartphone, sempre più oggetto di attacchi da parte di hacker. Il lettore di impronte digitali di Google sviluppato per entrambi i telefoni è il più veloce che si sia mai visto.

Sia il Nexus 5X e 6P utilizzano processori veloci Qualcomm, solo che il 6P dispone di un dual core, che lo rende un po’ più veloce nell’elaborazione dati di suo fratello minore, eppure le differenze nelle prestazioni tra i due resta comunque minima. Entrambi sono veloci e fluidi. E sono dotati di rispettivamente di schermi di 5,2 pollici per il Nexus 5X (con uno schermo LCD da 1080p), e di 5,7 pollici Nexus 6P, che elabora immagini utilizzando il doppio dei pixel (con un display AMOLED luminoso), simile a quello che montato sui nuovi Samsung.

Loading...
SHARE