Scoperto gene Dux4 che nascondeva le cellule del cancro all’immunoterapia

È stato identificato un gene che nasconde le cellule del cancro all’ immunoterapia. Questo è quanto identificato da un team del Fred Hutchinson Cancer Research Center (Usa). Si tratta di uno studio molto interessante che potrebbe rendere i trattamenti immunoterapici e soprattutto gli inibitori del checkpoint, molto efficaci per una ampia gamma di malati di tumore. Lo studio è stato pubblicato su Developmental Cell ed ha messo in chiaro come quando il gene Dux4 è espresso nelle cellule tumorali, può andare ad impedire che queste vengano riconosciute e distrutte dal sistema immunitario.

Il team che è stato guidato da Bradley e Stephen Tapscott, sembra che abbia esaminato diversi profili di espressione genica di circa 10.000 tumori tra diversi tipi di cancro, scoprendo poi che DUX4, che è il gene conosciuto per il suo legame con un certo tipo di distrofia muscolare, si è presentato in diversi tipi di tumori solidi, tra i quali i tumori della vescica, mammella, polmoni, reni e stomaco.

Il gene in questione avrebbe impedito alle cellule immunitarie di andare a conoscere le cellule tumorali e dunque i pazienti pare avessero meno probabilità di rispondere all‘immunoterapia. Visto che Dux4 è espresso in tanti tumori, bloccare l’attività potrebbe aumentarne l’immunoterapia, scrivendo così i ricercatori. “L’immunoterapia può essere incredibilmente potente contro i tumori precedentemente non trattabili, ma non è ancora efficace per la maggior parte dei pazienti”, sottolinea Bradley. “Comprendere i meccanismi che impediscono al sistema immunitario di identificare e attaccare i tumori è un primo passo verso la ricerca di cure efficaci per tutti i malati di cancro”. 

L’immunoterapia

Per chi non lo sapesse, l’immunoterapia è quel trattamento della malattia che va ad attivare oppure sopprimere il sistema immunitario. Questo tipo di terapia sono state progettate per stimolare oppure amplificare una risposta immunitaria e sono chiamate in questo caso immunoterapia di attivazione. Sono anche le immunoterapie di soppressione che invece vanno a ridurre o sopprimere. In questi ultimi anni l‘immunoterapia è stata oggetto di grande interesse da parte di medici ricercatori e aziende farmaceutiche, nello specifico ha permesso di trattare diversi tipologie di cancro. Le immunoterapie basate sulle cellule sono efficaci per determinati tipi di cancro. Le cellule effettrici immunitarie come linfociti, macrofagi, cellule dendritiche, cellule natural killer, cellule linfociti T citotossici, lavorano insieme per difendere il corpo contro il cancro indirizzando antigeni anormali espresse sulla superficie delle cellule tumorali.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.