Lo chef stellato Carlo Cracco oggi torna a far palare di sé per via della casa in cui vive nella città di Milano. Del cuoco conosciamo benissimo il suo ristorante, il menù e quanto sia eccellente nel suo lavoro… ma avete mai visto la sua casa?

Carlo Crocca: le conseguenze della quarantena

Nel corso di queste settimane abbiamo avuto modo di vedere come l’attenzione mediatica si sia concentrata su Carlo Cracco e quello che è il suo lavoro non solo nella città di Milano ma in toto.

Lo chef stellato, dunque, nei giorni scorsi ha posto l’attenzione su quella che è l’emergenza del Codiv-19 e su cosa cambierà nel corso dei prossimi mesi, facendo anche rifermento a delle misure che saranno prese nei confronti dei ristoranti e ristoratori che secondo Cracco potrebbero portare al collasso di molte attività commerciali. Lo chef di MasterChef, dunque, ha rotto il silenzio su come in molti casi potrebbe essere più conveniente tenere chiusa la propria saracinesca piuttosto che aprire con determinati limiti, ma il tutto non finisce qui.

Avete mai visto la casa di Carlo Cracco?

A tenere banco nel mondo del gossip oggi troviamo un altro topo di notizia che vede come protagonista Carlo Cracco. Lo chef da qualche anno è anche diventato papà e vive un’intensa vita insieme alla sua compagna nel cuore di Milano, città dove ha deciso di concentrare gran parte della sua attività lavorativa.

Proprio nel capoluogo lombardo, Carlo Cracco ha inaugurato uno dei ristoranti di lusso più discussi e con un menù stellare quanto da capogiro per i suoi prezzi. Oggi però, ecco che l’attenzione mediatica si concentra sulla casa in cui vive Carlo Cracco, ecco i dettagli dell’abitazione realizzata in stile moderno.

Attico da urlo

Come abbiamo avuto modo di spiegare, Carlo Cracco, vive nel cuore della città di Milano in un attico bellissimo e da capogiro.

Nella casa dello chef è possibile vedere un’area gioco dedicata ai più piccoli e non solo. La camera da letto è realizzata in perfetto stile moderno, ampia, spaziosa e con una carta da parati verde che funge da richiamo per la natura. La cucina, invece, il suo regno che condivide con la moglie è realizzata con uno stile morto moderno e con un richiamo sia al bianco che all’acciaio. Si tratta, dunque, di un’abitazione che il cuoco ha realizzato appunto con uno stile molto affine al suo e che spesso ripete anche sul lavoro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here