Coronavirus, tra le strade di Bergamo l’esercito porta via altre bare

La situazione coronavirus a Bergamo continua ad essere una delle più drammatiche del nostro paese. In città sono tornati ancora una volta i camion dell’esercito per portare via i feretri delle vittime del coronavirus. Nella mattinata di oggi soltanto i militari hanno trasportato 35 bare da Ponte San Pietro una cittadina che si trova a circa 9 km da Bergamo, verso la provincia di Bologna. È questa la terza volta che i camion dell’esercito giungono in città e attraversano le strade della bergamasca, letteralmente sconvolta dal Covid-19 con oltre 6000 contatti e circa 500 morti.

Bergamo, i camion dell’esercito ancora in strada per trasportare 35 bare

Stando a quanto riferito pare che le salme si trovassero all’interno di un capannone in attesa di trovare una sistemazione, visto che da diverse settimane ormai le onoranze funebri, così come i forni crematori e anche i cimiteri della provincia di Bergamo non sono più riusciti a gestire questo alto numero di decessi e anche di funerali da organizzare. Nell’arco di una settimana quindi, sono tornati in scena i mezzi dell’esercito e le immagini sono finite ancora una volta sui social, lasciando tutti senza parole. Era Il 18 marzo quando l’esercito era arrivato al Cimitero Monumentale di Bergamo, portando ben 70 bare in altre città italiane.

Ed ancora lo scorso 21 marzo altrimenti dell’esercito avevano di nuovo attraversato le strade della città lombarda, che come sappiamo è tra le più martoriate da questa emergenza Coronavirus. In Italia infatti la provincia di Bergamo ad oggi è quella che ha pagato il prezzo più alto per questa pandemia con oltre 500 vittime anche se è possibile che il numero dei deceduti sia ancora più alto perché tante persone sono morte in casa senza poter avere fatto il tampone.

Bergamo, la situazione ad oggi in città

Il primo cittadino di uno dei centri più colpiti da questa emergenza coronavirus ha fatto nelle scorse ore una passeggiata per la città per trovare qualcuno da spedire a casa.Il primo cittadino ovvero Giorgio Gori, però non ha trovato nessuno camminare per le vie di Bergamo. “Avevo visto Antonio Decaro, il mio amico sindaco di Bari, farlo sul lungomare della sua città. Ma non ho trovato nessuno. I bergamaschi hanno capito”. Sono state queste le parole scritte dal sindaco sui social dopo avere visto delle persone fare della spesa in modo piuttosto ordinato e dopo avere trovato degli edicolanti senza mascherine, ma di avere trovato poi il modo di fargliele avere.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.