Eleonora Daniele: ‘Il lutto per mio fratello Luigi è stata la decisione di un figlio’

Pubblicato il: 10 Aprile 2020 alle 3:53

In prima linea con il pancione. Eleonora Daniele, ovvero il senso della responsabilità. Mentre molte trasmissioni televisive si sono fermate per l’emergenza coronavirus, Storie italiane, in onda durante la mattinata di Rai Uno, si è addirittura allungato, nei primi tempi di un’ora e mezza, poi soltanto di trenta minuti. E la conduttrice, sola in studio con il fisico visibilmente appesantito dalla gravidanza pare non sentire la fatica né si tira indietro.

La scorsa settimana, infatti, hanno iniziato a circolare notizie su una sua possibile sua uscita anticipata dal programma, per riposarsi nelle ultime settimane prima del parto. Eleonora infatti, come ricorderete, diventerà presto mamma di una bambina che ha deciso di chiamare Carlotta, e il lieto evento è previsto nei primi giorni di giugno. Qualcuno aveva ipotizzato che potesse essere sostituita nel mese di maggio ma lei ha smentito, pur se indirettamente, via Twitter.

Sul suo account ufficiale ha condiviso un articolo del sito Davidemaggio.it, da sempre esperto di fatti e retroscena del piccolo schermo. Nel pezzo si legge che il programma di Rai Uno andrà in onda come previsto fino alla fine di maggio. Soltanto nel caso se ci saranno problemi seri di salute per lei, Uno Mattina si allungherà fino a inglobare il programma.

Ma la gravidanza di Eleonora sembra procedere nel migliore dei modi e così la sua intenzione è quella di rimanere al suo posto. «Tanti telespettatori mi scrivono, si preoccupano per le mie condizioni di salute» ha detto lei in un’intervista al quotidiano Avvenire «Ma li rassicuro, è scientificamente provato che nel caso del virus non c’è trasmissione verticale da mamma a figlio. E poi la Rai ha approntato tutte le misure di sicurezza necessarie.

Ormai sono isolata, sia nel lavoro che nella vita. Questo è il mio mestiere, la mia passione. E come giornalista, avverto ancora di più l’importanza di adempiere al mio dovere di fare servizio pubblico: raccontare al Paese cosa sta accadendo, stare vicina alla gente e dirgli che non l’abbandoniamo mai».

Va in onda con il sorriso Eleonora, anche se la preoccupazione non la abbandona, come ha spiegato: «Sorridere alla vita e al pubblico è un altro dovere di chi va in video, specie adesso. Non nascondo che sono preoccupata. Mia sorella lavora in ospedale, in Veneto, ed è in prima linea come tanti medici che stanno facendo di tutto per salvare le tante persone che vengono ricoverate. Sono vicinissima a tutte quelle famiglie che soffrono e che hanno perso un proprio caro». Andare in onda per lei è una vera e propria missione, soprattutto adesso.

Ai sacrifìci, del resto, è abituata. Basti pensare a settembre scorso, il 14, si è sposata con il fidanzato storico Giulio Tassoni, dopo sedici anni di fidanzamento. La stagione di Storie Italiane aveva preso il via solo pochi giorni prima, il 9 settembre. E dopo due giorni dal sì, invece di volare in viaggio di nozze, non solo è tornata al lavoro, ma non ha voluto nemmeno parlare dell’evento per dedicarsi ai temi del programma.

Delicati come sempre. Solo tre mesi ha fatto un’eccezione, per un annuncio speciale ai suoi affezionati telespettatori: «Voglio concludere questa puntata con una bella notizia, una bellissima notizia almeno per me lo è». Le voci di una sua possibile gravidanza si rincorrevano da un po’, così il 7 gennaio è stata lei a metterle a tacere, confermandole: «Mi avete chiesto in tantissimi sui social se sono incinta o meno. Aspetto una bambina che chiamerò Carlotta.

Volevo condividere con voi quest’emozione che per me era un grande desiderio che sta diventando realtà». Fin da subito aveva messo in chiaro che era intenzionata a lavorare fino al termine della gravidanza. Di sicuro non aveva messo in conto, come tutti noi, l’emergenza sanitaria che viviamo in queste settimane e proprio per questo la sua presenza quotidiana in studio è ancora più apprezzata dal pubblico, che la ripaga in grandi ascolti.

Una bella iniezione di fiducia, in un momento molto delicato, in cui tutte le sue energie sono divise tra il lavoro e la maternità imminente. «A mia figlia Carlotta nel pancione parlo continuamente e da come risponde sento che nascerà già forte. Un giorno le racconterò del tempo strano in cui è nata e le insegnerò ad essere sempre forte e coraggiosa davanti a tutte le difficoltà. Le trasmetterò l’amore per la vita, l’unico strumento che puoi dare a tuo figlio per resistere ed essere felice». Carlotta era il nome della sua nonna materna e come madrina di battesimo avrà nientemeno che Mara Venier. La Daniele, ospite di Domenica In, l’ha chiesto in diretta alla collega che si è addirittura commossa.

In quell’appuntamento la Daniele aveva detto che non credeva di riuscire ad avere un figlio, confermando quello che poi ha detto a \ un settimanale: «E da un paio d’anni che cercavo un bimbo e non era scontato che riuscissi a realizzare il mio desiderio visto che avevo superato i quaranta anni. Eppure non mi sono mai lasciata assalire dall’ansia dell’età. Ci credevo, lo speravo, ma più il tempo passava e più la vedevo diffìcile. Poi, però, quando ero più serena, sono rimasta incinta naturalmente, senza l’ausilio di cure ormonali, che magari avrei anche preso in considerazione se non fosse accaduto». Ma il destino le ha fatto il regalo che meritava.

Dal lutto alla gravidanza

Proprio quella perdita, però, ha fatto nascere in lei la voglia di avere un figlio: “Mai avuto prima il cosiddetto istinto materno ma, dopo i quarant’anni e la scomparsa di Luigi, ho iniziato a desiderare fortemente un figlio. Dentro di me s’era creato un vuoto, una mancanza”. Tra poche settimane quel sogno diventerà realtà, anche se Eleonora Daniele non nega la paura per il parto: “È l’unica cosa che mi spaventa. Non voglio vedere, non voglio sapere come avviene” confessa alla rivista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *