Gerry Scotti, il messaggio di Pier Silvio Berlusconi prima del Coronavirus

Pubblicato il: 6 Giugno 2020 alle 10:37

Sono state settimane particolari quelle che ha vissuto uno Gerry Scotti durante la messa in onda del programma di Striscia la Notizia, per via di quello che stava succedendo in Italia a causa della pandemia da Coronavirus. Non a caso, ecco che il conduttore ha deciso di rompere il silenzio su quello che è stato il messaggio di Pier Silvio Berlusconi.

Striscia la Notizie durante il Coronavirus

Come abbiamo avuto modo di spiegare anche in occasione della pubblicazione di passati articoli, la messa in onda dei programmi dedicati all’informazione si è resa necessaria anche per permettere alla popolazione di poter rimanere costantemente aggiornati su quelli che erano gli aggiornamenti circa la situazione di contagio per via del Coronavirus.

Michelle Hunziker e Gerry Scotti hanno continuato a condurre il programma di Striscia la Notizia, mettendo in atto le dovute precauzioni al fine di limitare il contagio e quindi anche il contatto anche tra loro.

Il messaggio di Pier Silvio Berlusconi

Decidere di continuare con la messa in onda di Striscia la Notizia anche per Gerry Scotti, il qualche ha avuto anche un attimo di titubanza prima di tornare in studio dopo la chiusura definitiva per il lockdown, trasmettendo anche paura il conduttore.

Non a caso, lo stesso Gerry Scotti in occasione di una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera ha parlato anche del messaggio di Pier Silvio Berlusconi: “Mi sono consigliato con la mia famiglia. Ci eravamo resi conto, di colpo, che il pericolo era vero e ancora sconosciuto. Così ho parlato con la mia compagna, con suo figlio che vive con noi, con mio figlio. Il mio editore è stato molto carino. Piersilvio mi ha detto: ‘Se non te la senti, non farlo: il contratto è una cosa, il nostro rapporto un’altra’. Ho sentito anche Michelle (Hunziker, ndr.), che ha delle bimbe piccole. Quindi ho deciso”.

“Cambiamento è stato radicale”

Durante l’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Gerry Scotti, ha raccontato anche quali sono state le sue sensazioni circa la messa in onda di Striscia la Notizia senza pubblico in studio, raccontando quello che stava succedendo nella nostra nazione.

Non a caso, ecco che Gerry Scotti conclude la sua intervista al quotidiano con la seguente dichiarazione: “Eh, lo studio senza pubblico… Il cambiamento è stato radicale. Ma quando ho debuttato a Striscia, 23 anni fa, trasmettevamo da due piani sottoterra e senza nessuno. Per certi versi, è stato un tornare alle origini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *