La satira di Luciana Littizzetto, gaffe di Conte sui parrucchieri

Il 26 aprile 2020 si è tenuta una conferenza stampa da parte del Premier Giuseppe Conte che ha spiegato quali saranno i nuovi passi per la fase 2 che comincerà da giorno 4 maggio in poi. A quanto pare molte aspettative per gli italiani sono state deluse, ma ecco che arriva la satira di Luciana Littizzetto.

Giuseppe Conte: conferenza fase 2

Quello che sta accadendo al mondo per via della pandemia del Coronavirus, senza ombra di dubbio è un qualcosa che nessuno aveva messo in conto di dover vivere nel proprio percorso. La quarantena per molti è diventata assenza di libertà e la fase 2 lascia poca speranza a commercianti, e liberi professionisti di poter tornare a respirare in un qualche modo con una parziale riapertura delle attività.

Non a caso, i ristoranti e pub potranno fare solo cibo d’asporto fino al 18 maggio quando è prevista una parziale riapertura al pubblico. Nel frattempo, ecco che in molti si sono subito infuriati per lo slittamento di apertura da parte di parrucchieri, barbieri ed estetiste rimandate all’1 giugno 2020.

La satira di Luciana Littizzetto

In occasione della messa in onda della puntata di Che tempo che fa ecco che arriva il primo commento a caldo da parte di Luciana Littizzetto che non si è potuta trattenere da quello che è stato il suo commento satiro fatto dopo il discorso di Conte in diretta alla nazione.

La decisione presa dal Governo circa la riapertura circa la riapertura di parrucchieri, barbieri ed estetiste non è piaciuta a molte persone soprattutto Luciana Littizzetto che a Che tempo che fa ha commentato dicendo: “I parrucchieri che vogliono riaprire il 1° giugno ma è lunedì allora il 2 ma è festa: è una tragedia nella tragedia”.

“Solo un maschio lo poteva fare”

La decisione del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha scatenato soprattutto le donne che si vedono private della possibilità di prendersi cura di sé stesse come un tempo, anche nella fase 2 della pandemia da Codiv-19.

A commentare il tutto è stata Luciana Littizzetto che ha parlato in parte anche di tragedia, anche se in modo del tutto ironico. A fare eco alle sue parole, ma in modo meno gentile rispetto Littizzetto è stata la scrittrice Nadia Terranova. La donna ha commentato la decisione presa da Giuseppe Conte con il seguente commento diventato virale: “Solo un maschio poteva annunciare la riapertura dei parrucchieri il primo giugno. Cioè un lunedì”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *